IL CORRIERE DELLO SPORT. «Lazio, un abbraccio speciale» .

Pubblicato 
venerdì, 19/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Corriere dello Sport - «Lazio, un abbraccio speciale»

Uno stralcio dell'articolo de Il Corriere dello Sport: Rocchi carica: «Tanto affetto dai nostri tifosi, è stato bello ricominciare così»...

(foto Getty Images)

Gli assist di Klose, centravanti mondiale. I ruggiti di Cissè, il leone francese. I ricami di Hernanes e Mauri. Ma anche la classe e l’opportunismo di Rocchi. Nell’attacco atomico della Lazio ha trovato spazio e gloria anche il capitano, tornato ai suoi livelli di rendimento più alti. Gli sono bastati cinque minuti per griffare la qualificazione alla fase a gironi della prossima Europa League.

[...] E’ entrato al posto di Cissè al 38' della ripresa e ha spedito al tappeto i macedoni. Minuto 42, passaggio di Klose, destro al volo, una leggera deviazione di Lazarevski e pallone in rete. Gol numero 97 in carriera per Rocchi con la maglia della Lazio. Quota 100 si avvicina. Quaranticinquesimo: lancio lungo pennellato da Matuzalem, scatto sul filo del fuorigioco, piatto di destro in corsa a servire Klose, rapido a depositare in rete. Olimpico in festa e una bellissima foto di Miro, che sorride e corre verso Tommaso, riconoscendo la sua classe e la prontezza nell’assist. Parlano la stessa lingua, sembrano nati per giocare accanto, s’era già visto nei primi allenamenti ad Auronzo di Cadore e Reja si godrà una alternativa di lusso a Cissè.

[...] Ieri sera all’Olimpico il capitano biancoceleste ha ipotecato anche il play off e poi, prima di rientrare negli spogliatoi, è stato intercettato dai microfoni di Lazio Style Radio. «E’ stato bello ricominciare così, subito alla prima partita e prendendo l’abbraccio dei tifosi. E’ importante aver messo al sicuro la qualificazione. In Europa League ci divertiremo ».

[...]Serviranno i polmoni e la corsa dei centrocampisti come Brocchi, Ledesma, Matuzalem e Cana, che aspetta ancora di esordire. Ieri sera il playmaker argentino ha parlato ai microfoni di Mediaset e alla ricerca della perfezione ha invitato tutti a non esaltarsi: «Siamo ancora nella fase di ricerca dei meccanismi giusti, non siamo al 100 per cento, ma stasera abbiamo dato dimostrazione di compattezza, cercando il gioco di prima oppure a due tocchi. Il risultato è importante, ma bisogna continuare e lavorare su questa strada. Ora non dobbiamo pensare di essere perfetti anche se in attacco sono arrivati giocatori di livello internazionale. Il futuro? Di chiacchiere se ne fanno tante, ora dobbiamo dimostrare sul campo il nostro valore».

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram