Restiamo in contatto

NOTIZIE

IL MESSAGGERO. Reja ha scelto, fuori in nove

Uno stralcio dell’articolo de Il Messaggero. A Formello il tecnico lavora su un gruppo ristretto di giocatori…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

IL MESSAGGERO. Reja ha scelto, fuori in nove

Uno stralcio dell’articolo de Il Messaggero. A Formello il tecnico lavora su un gruppo ristretto di giocatori…

ROMA -[…] L’allenatore Edy Reja ha spiegato alla squadra questa dolorosa soluzione, dettata sia dalle sue esigenze di lavorare con 22-23 elementi al massimo, che dalle indicazioni ricevute dalla società. Com’era logico attendersi, la nuova situazione di lavoro, ha creato i primi malcontenti fra gli esclusi ed è probabile che, nei prossimi giorni, ci sia qualche altra ripercussione. Agli ordini del tecnico friulano hanno lavorato Marchetti, Bizzarri, Zauri, Scaloni, Garrido, Biava, Dias, Radu, Stankevicius, Diakitè, Brocchi, Cana, Hernanes, Ledesma, Matuzalem, Sculli, Mauri, Rocchi, Floccari, Klose, Cissè, Zarate. Su un campo adiacente, agli ordini di Crialesi, si sono allenati gli esclusi: Del Nero, Foggia, Stendardo, Cavanda, Ceccarelli, Makinwa (per lui palestra), Kozak.
In questo gruppo di lavoro differenziato entreranno presto anche Zauri e Garrido che, ieri pomeriggio, hanno sostituito gli acciaccati Konkò e Lulic nella squadra guidata da Reja. In pratica il numero degli esclusi dovrebbe salire a 9 unità senza considerare che, con i titolari, ha lavorato anche Sergio Floccari, al quale è stato comunicato da tempo l’intenzione della società di cederlo. Numero che potrebbe salire a 10 qualora tornasse anche Carrizo. Qualche nome era prevedibile, qualche altro ha destato un po’ di sorpresa. E ci riferiamo soprattutto al giovane Kozak, che meriterebbe maggiore considerazione. Oppure sarebbe meglio metterlo apertamente sul mercato dal momento che non mancano le società interessate al centravanti ceco. Stupisce un poco anche la presenza di Garrido, arrivato appena un anno fa e pagato con un ingaggio sontuoso e adesso messo fuori dal gruppo. Quella di Stendardo che, come centrale, sarà sicuramente meglio di Stankevicius e quella del giovane prodotto del vivaio biancoceleste Cavanda dal momento che, al suo posto, figura lo stagionato Scaloni.
Scelte opinabili a parte, la Lazio ha cominciato l’operazione Europa-League. Due settimane di allenamenti che dovranno portare la squadra in ottime condizioni per affrontare il doppio impegno europeo (18-25 agosto), che rappresenterà il primo bivio per dare un senso concreto all’intera stagione. In questo periodo di lavoro la Lazio disputerà anche 3 amichevoli che dovranno servire al tecnico per valutare e capire quali saranno le scelte tattiche più idonee a valorizzare al meglio le importanti individualità del gruppo. Dopo le deludenti prove offerte, contro Osasuna e Villarreal, Reja è rimasto ottimista e ha rassicurato l’ambiente […]

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati