Restiamo in contatto

NOTIZIE

IL CORRIERE DELLO SPORT. Reja: La mia Lazio sarà così.

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport: «Klose sarà la punta centrale, Cissè partirà da destra, quando ha spazio è devastante»…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Corriere dello Sport – Reja: La mia Lazio sarà così

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport: «Klose sarà la punta centrale, Cissè partirà da destra, quando ha spazio è devastante»

(foto Getty Images)

Sabato ha vinto la Lazio di Klose, ieri quella di Cissè, ora Reja tornerà a farli giocare insieme nel 4-2-3-1. La decisione ormai è presa, Miro sarà la punta, Djibril partirà largo a destra (principalmente) o a sinistra. Sono due centravanti, il tecnico pensa di scatenarli così: «Cissè è andato molto bene, si è impegnato tanto, è uno che taglia, ha bisogno di spazi.

L’ho provato anche come centravanti, ma preferisco che parta da più lontano, con la sua potenza diventa devastante quando attacca la profondità » . Quando Cissè gioca largo, l’altro esterno d’attacco del 4-2-3-1 deve sacrificarsi: « Se Cissè è a destra o sinistra, dall’altra parte devi avere equilibrio. Lui non rientra molto e quindi il trequartista gran parte delle volte si deve sacrificare nella sua zona. Non voglio che Cissè rientri, vorrei che di lui si preoccupasse molto il difensore che lo affronta, se un avversario ha uno come il francese davanti, ci pensa due volte prima di affondare ».

[…] Da qui al 18 agosto, gara di andata contro il Rabotnicki, resta solo l’amichevole di giovedì contro la Real Sociedad:«Contro i greci siamo partiti bene, con una buona intensità, era ciò che avevo chiesto ai ragazzi. Stiamo crescendo, volevo vedere questo, sono scesi i ritmi del lavoro fisico, le gambe sono più leggere, dobbiamo continuare a fare partite ». Ieri aveva un obiettivo:«Mi interessava vedere la tenuta fisica, l’approccio mentale ». Si parla di Klose e Cissè, non dimentichiamo Rocchi, è unico: «Non ci sono giocatori che attaccano lo spazio come lui, è importantissimo, sta bene fisicamente, abbiamo tanti valori e li utilizzeremo».

La sorpresa tattica della serata è stato Senad Lulic. Ha giocato la prima “ vera” partita, si era fermato per infortunio. Reja lo vede però come esterno alto a destra e non come terzino o cursore a sinistra (il primo è il ruolo per il quale era stato acquistato):«Lulic è andato molto bene, ha un passo straordinario, ha progresisone. Può giocare su tutte e due le fasce, ma io lo preferisco a destra, gioca in maniera più naturale col destro. Quando giocava a sinistra spesso rientrava per crossare, perdeva tempo». […] Lulic non sarà mai il vice Radu, ad oggi è Garrido (o Zauri). Uno dei due dovrà partire: « Non ci sono altre soluzioni a loro. Zauri? E’ uno importante, si conosce, gioca a destra o sinistra. Chi resta? Sono valutazioni che faremo, dipenderà dal mercato in uscita che purtroppo è fermo. In queste condizioni non lavoro benissimo, ma fino al 31 agosto la situazione è questa e va accettata».

[…] Il Rabotnicki si avvicina:« Siamo soddisfatti del sorteggio, ma non pensiamo di aver passato il turno, bisogna giocare».

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati