Restiamo in contatto

NOTIZIE

IL MESSAGGERO. DELIO ROSSI: «Zarate è giovane una follia perderlo»

Uno stralcio dell’articolo de Il Messaggero. Parla l’ex allenatore biancoceleste, che ha avuto l’attaccante argentino nel suo anno migliore…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

IL MESSAGGERO. DELIO ROSSI: «Zarate è giovane una follia perderlo»

Uno stralcio dell’articolo de Il Messaggero. Parla l’ex allenatore biancoceleste, che ha avuto l’attaccante argentino nel suo anno migliore…

ROMA – Il tema Zarate è quello che più fa discutere in casa Lazio. Deve giocare?[…] L’idea di vedere Zarate impiegato nel 4-2-3-1, il modulo al quale sembra orientato a tornare Reja, dopo gli esperimenti negativi, è stuzzicante e stimolante. Una squadra a chiara vocazione offensiva, con tutto il suo enorme potenziale in campo. A parlare di Mauro Zarate è Delio Rossi, l’unico allenatore che sia riuscito a valorizzare al massimo le potenzialità tecniche dell’attaccante argentino, al primo campionato italiano.
«Schierare contemporaneamente Klose, Cissé e Zarate è molto complicato perché sono tre attaccanti puri. Ma non significa che si debba rinunciare a priori a questa opzione tattica. Personalmente la vedo più una soluzione a partita in corso perché con loro tre in campo bisognerebbe chiedere un lavoro supplementare al centrocampo e non tutti hanno le caratteristiche per farlo. Di sicuro, avere Klose, Cissè e Zarate, nella fase di possesso palla, rappresenterebbe una situazione molto vantaggiosa per la squadra. Ma il problema potrebbe subentrare quando il pallone è gestito dagli avversari».
Attualmente, dei tre attaccanti, il sacrificato è proprio Zarate.
«Klose e Cissé sono due prime punte la cui coesistenza è tutta da verificare. Bisognerà, infatti, vedere se il francese, impiegato largo sulla fascia destra, riuscirà a rendere al massimo. Zarate, al contrario, proprio in virtù delle sue caratteristiche naturali, si integra molto bene sia con Klose, che con Cissé. La coppia ideale sarebbe l’argentino insieme al tedesco, oppure al francese. […]
Lasciar partire Maurito sarebbe un errore?
«E’ il più giovane delle punte e unico per alcune qualità: sarebbe un peccato perderlo. Inoltre, una grande squadra, e la Lazio dev’essere considerata una di queste, ha necessità di avere in organico tre-quattro attaccanti di assoluto valore. Non dimentichiamoci la durata e le difficoltà del campionato, le partite dell’Europa League e quelle di coppa Italia. Per cullare ambizioni importanti serve una rosa adeguata e ben assortita nella quale ci deve essere posto per tutti: Klose, Cissé, Zarate, Rocchi. […]
Il popolo laziale spera di rivedere il calciatore dirompente della sua gestione. Come è riuscito a tirare fuori il meglio da Zarate?
«Gli davo una certa libertà di movimento per esprimere il proprio talento, cercando di non sacrificarlo nelle due fasi di gioco. E devo dire che, dopo qualche difficoltà iniziale, Maurito è migliorato soprattutto nella fase di possesso. Prima tornava troppo indietro a prendere palla e la voleva sempre sui piedi. Ha impiegato un po’ a crescere, però i progressi ci sono stati e anche importanti».
Crede che i tifosi potranno rivedere le splendide giocate dell’argentino, quelle che tanto entusiasmo avevano suscitato?
«Conosco benissimo le qualità di Zarate perciò sono convinto che ha tutto per tornare quello del primo anno italiano. Quando un giocatore tira fuori a ripetizione certi colpi, significa che li possiede nel repertorio tecnico. Altrimenti mai avremmo visto fare dall’argentino quello che ha fatto».
Forse gli manca qualcosa a livello caratteriale?
«Anche lui deve aiutarsi a uscire dalla situazione delicata. Diciamo che va aiutato e che deve fare la sua parte per essere di nuovo il grande protagonista. Ma il talento calcistico del ragazzo non si discute e credo che, prima o poi, riemergerà.[…]
La Lazio sta stentando in queste amichevoli.
«Il calcio d’agosto non conta, sono sicuro che Reja saprà trovare la quadratura alla formazione anche perché l’organico è di assoluto valore e può disputare un’annata importante».

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati