IL MESSAGGERO. Reja: «Zarate vuole andare via»

Pubblicato 
mercoledì, 24/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 3 minuti

IL MESSAGGERO. Reja: «Zarate vuole andare via»

Uno stralcio dell'articolo de Il Messaggero. Il mister goriziano si sfoga davanti ai cronisti...

(foto Getty Images)

ROMA - Reja esce allo scoperto e sbotta sul caso Zarate. «Mauro vuole andare via. E’ stato lui a farsi fuori, non certo io», taglia corto e con tono fermo il tecnico della Lazio. Che è furibondo e non ne può più. Ieri pomeriggio a Formello, nella conferenza stampa pre-Rabotnicky, Reja ha parlato a ruota libera e solo di Zarate. In modo chiaro, diretto, senza fronzoli e senza usare frasi di circostanza. E così, a cominciare dalla fuga dal ritiro della settimana scorsa, l’allenatore, stufo di fare il parafulmine e di essere sempre al centro delle critiche a causa del giocatore, tira fuori tutto quello che si è tenuto dentro da un anno e mezzo a questa parte. Una sfogo senza precedenti. «Chiariamoci bene e una volta per tutte: non ce l’ho con Maurito, non ce l’ho mai avuta con lui. Per me è un giocatore di straordinario talento, ma che devo considerare e tratto come tutti gli altri. E ribadisco che non sono io che l’ho fatto fuori, ma è lui stesso che si è tirato fuori. La lista Uefa l’ho scelta io e lui era dentro, poi ha deciso di non rispondere alla convocazione. Me ne sono accorto la sera stessa a cena quando noi eravamo qui e quando ho domandato dove fosse Mauro, Rocchi mi ha detto che non c’era. Poi mi è arrivata una telefonata serale e mi ha detto: ci vediamo domani. [...]
E’ stato nel giorno del chiarimento che Mauro, oltre a scusarsi per il suo comportamento e la sua fuga notturna senza permesso, ha confessato al tecnico di voler andare via dalla Lazio. Non era il primo confronto tra i due. In questo anno e mezzo ce ne sono stati diversi. L’allenatore però ci tiene a chiarire un punto: «Mi arrabbio quando sento parlare il fratello di Mauro e dire sciocchezze, le sue parole non contano nulla. Per me il suo agente è Bozzo e lui non ha detto mai niente. Mi infurio sentendo dire che Reja ce l’ha con Zarate, lo schiera in posizioni assurde per farlo giocare male, oppure che gli fa fare il terzino. Cavolate. Leggende metropolitane, anche perché non mi sognerei mai di dire a calciatori come lui, Klose o Cisse di tornare a centrocampo o in difesa, a meno che non ci sia da fare un sacrificio nei minuti finali di una gara per mantenere il risultato. Per non parlare della frase di questi giorni: ma Reja saprà gestire questi giocatori? Sono nel calcio da cinquanta anni è ho avuto a che fare con giocatori di grande spessore. Ora mi sono scocciato di ascoltare certi discorsi, di fare sempre la copertura di tutti, di stare zitto e subire, anche perché vengo sempre criticato per ogni cosa. [...]
Gli sembra quasi di rivivere il periodo in cui aveva a che fare con Lavezzi al Napoli. «Discorso identico. A Napoli Ezequiel, al suo primo giorno, pesava 85 chili, gli dissi subito che così non funzionava e lui piano piano è migliorato sempre di più. Mauro si è presentato ad Auronzo con 81,7 chili (il suo peso forma è di 74-75), Klose pesa 81,5. Devo tenere in considerazione anche questi aspetti o no? Io ho cercato sempre di stimolarlo, ma lui niente». E se dovesse restare? «Le braccia da parte mia sono apertissime, ma deve cambiare i suoi atteggiamenti. Un buon calciatore deve avere tre componenti: qualità, costanza di rendimento e testa. Sulla prima non c’è discussione, ma sulle altre deve migliorare tanto, soprattutto sul percorso settimanale».
Il fratello Sergio è nella capitale e assieme all’agente Beppe Bozzo vedrà tra domani e dopodomani Lotito a Cortina. Entrambi faranno pressing affinché il patron accetti di cederlo in prestito con riscatto. Su Zarate pochi sondaggi, Arsenal, Spartak, Tottenham e Zenit, ma nessuna offerta. C’è una pista però da tenere d’occhio: l’Inter. Gasperini stima Zarate, ma per ora anche qui zero proposte.[...]

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram