IL MESSAGGERO. Subito Cissè, Lazio in volo.

Pubblicato 
venerdì, 12/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Messaggero - Subito Cissè, Lazio in volo

Uno stralcio dell'articolo de Il Messaggero: Il francese incanta, Real Sociedad battuto...

(foto Getty Images)

Nel segno di Djibril Cissè. Non poteva cominciare meglio la prima partita della Lazio all’Olimpico che batte per 2-0 la Real Sociedad. E’ del Leone Nero, il nuovo beniamino dei tifosi laziali, e che oggi compirà trent’anni, il primo acuto stagionale. E’ senza dubbio lui il grande protagonista della serata. L’attaccante francese si prende prima gli applausi durante la presentazione ufficiale e dopo appena quattro minuti di gioco dell’amichevole, con un perfetto e strepitoso stacco di testa, anticipa il difensore spagnolo e mette in rete il gol dell’1-0. Incredibile il boato della gente laziale che si è entusiasmata ancora di più dopo aver visto l’esultanza del francese, con tanto di doppia capriola, che sembrava avesse segnato in una finale di coppa. «E’ stato fantastico fare gol all’Olimpico davanti ai miei nuovi tifosi. Mi sento bene e non vedo l’ora che si cominci a fare sul serio. Siamo una grande squadra», l’euforia del centravanti.

[...] La Lazio fa le prove generali in vista del preliminare con il Rabotnicki che ci sarà tra sette giorni, tanto che su undici giocatori che hanno cominciato l’amichevole ben otto saranno titolari tra una settimana contro i macedoni. La squadra è schierata con il 4-2-3-1 e Cissè gioca nella stessa posizione che da un paio d’anni occupa Eto’o nell’Inter, ovvero defilato sulla destra, pronto ad appoggiare la punta di riferimento. Ieri sera era Tommaso Rocchi, in futuro, sarà Miro Klose. La formazione laziale parte in modo un po’ confusionario, ma con il passare dei minuti Ledesma e compagni si sistemano, preoccupandosi molto della fase difensiva e lasciando ampio spazio alla fantasia di Mauri ed Hernanes per gli inserimenti di Cissè e Rocchi. Da sottolineare l’ottima condizione fisica del capitano, andato per due volte (19’ e 34’) vicino al gol.

[...] L’amichevole di ieri ha messo in mostra una Lazio non bellissima, ma tosta e pronta per il preliminare. «Anche se è stata solo un’amichevole, credo che siamo a buon punto. Penso che, preliminare a parte, siamo in grado di fare un’ottima stagione, puntando diritto alla Champions League, anche perché questa squadra ha tutte le possibilità per fare bene», l’analisi di Edy Reja. Che, soddisfazione a parte, non è che abbia preso bene quei pochi fischi (sommersi dagli applausi) che ci sono stati durante la sua presentazione: «Per me è un’abitudine, anche se non mi interessa molto. E’ chiaro che non fanno piacere, soprattutto per quello che ho fatto in questo anno e mezzo. Non credo di avere dei meriti particolari, ma quanto meno penso di meritare un po’ più di riconoscenza dal punto di vista umano».

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram