AGGIORNAMENTO ORE 13.20: Ecco la lista dei convocati di Mihajlovic:

Portieri: Abbiati, Donnarumma, Diego Lopez.
Difensori: Alex, Antonelli, Calabria, De Sciglio, Rodrigo Ely, Mexes, Romagnoli, Zapata.
Centrocampisti: Bertolacci, Bonaventura, De Jong, Josè Mauri, Kucka, Montolivo, Poli, Suso.
Attaccanti: Bacca, Cerci, Honda, Luiz Adriano, Niang.

ALLENAMENTO DEL 30/10 – Allenamento pomeridiano per i rossoneri in vista della trasferta dell’Olimpico. Sotto gli occhi del presidente Berlusconi, Mihajlovic ha impostato una seduta tattica con esercizi mirati. Abate e Balotelli hanno continuato le loro cure e non saranno convocati per la gara contro la Lazio, mentre Cerci e Bonaventura hanno svolto un lavoro a parte come da programma.

Pubblicato il 29/10 alle 14.54

ZOOM AVVERSARIA –  Vincere per rialzare la testa. Dopo la disfatta di Bergamo si torna all’Olimpico, dove, domenica sera, arriverà il Milan. Quella rossonera è una squadra di tutto rispetto, che viene a Roma per conquistare la terza vittoria consecutiva e superare così i biancocelesti.

IL MOMENTO – Dopo circa 90 milioni spesi e un precampionato che ha fatto sognare in molti, i tifosi del Milan si aspettavano ben altro inizio di stagione. La squadra, infatti, non sta brillando, ma anzi sta deludendo le aspettative un po’ di tutti e non solo per quanto riguarda i risultati. Nelle prime sette giornate il Milan ha collezionato soltanto 9 punti, frutto delle tre vittorie contro Empoli, Palermo e Udinese, mentre è stata sconfitta da: Fiorentina, Inter, Genoa e Napoli. Dopo la sosta, invece, la formazione di Mihajlovic sembrerebbe aver cambiato marcia, così, dopo il pareggio in casa del Torino (1-1), ha conquistato 6 punti, contro Sassuolo e Chievo. La gara contro la Lazio, quindi, rappresenta uno spartiacque, visto che i rossoneri si trovano soltanto a due lunghezze dai biancocelesti.

MIHAJLOVIC –  E’ arrivato dopo una grandissima annata alla Sampdoria e, nonostante il suo passato in nerazzurro, ha portato subito tanto entusiasmo a Milanello. Berlusconi e la società si sono affidati al serbo per tornare grandi, dopo stagioni passate nella mediocrità, caratterizzate dall’avvicendamento di tanti allenatori (Allegri, Seedorf, Inzaghi), che alla lunga non si sono dimostrati all’altezza. Sinisa è stato scelto, soprattutto, per le sua indole da”sergente di ferro”, anche se in questo inizio di stagione non si sta dimostrando tale. Così tecnico, dopo esser stato contestato dalla curva rossonera prima della partita contro il Sassuolo, non può più sbagliare e ogni singola partita diventerà decisiva.

IL FATTORE “B” – Bonaventura e Bacca sono gli uomini in più del Milan. L’ex punta del Siviglia è stato pagato tanto in estate, ma sta dimostrando sul campo di valere quei 30 milioni spesi da Berlusconi, non soltanto per le cinque reti siglate, ma perchè risulta essere decisivo anche quando non segna. A Torino, per esempio, il colombiano è partito dalla panchina e, una volta entrato, ci ha impiegato pochi minuti a siglare la rete del pareggio. L’altra pedina intoccabile nello scacchiere rossonero è Bonaventura: intermedio, trequartista o esterno l’ex Atalanta viene sempre impiegato da Mihajlovic, fornendo sempre prestazioni di quantità e qualità. La sua duttilità, inoltre, permette al tecnico di cambiare modulo in corsa. Nelle ultime uscite sta facendo bene anche un altro nuovo acquisto, Bertolacci. Arrivato dalla Roma, dopo l’esperienza con il Genoa, nelle prime partite non aveva impressionato, complice una condizione fisica non ottimale, ma adesso sembrerebbe essere tornato ai livelli di quando vestiva la maglia del Grifone.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Mihajlovic sembra voler continuare con il 4-3-3, come dichiarato nella conferenza stampa dopo la gara contro il Chievo. In porta verrà rinnovata la fiducia al giovane Donnarumma, che si sta guadagnando il posto ai danni di Diego Lopez. Il quartetto difensivo dovrebbe essere composto da De Sciglio, che sostituirà Abate infortunato, Romagnoli, Alex, in vantaggio su Mexes, e Antonelli. Montolivo agirà da mediano, mentre Bertolacci e Kucka saranno gli intermedi. L’esterno destro dovrebbe essere Cerci, con Bonaventura a sinistra e Bacca al centro dell’attacco.

PROBABILE FORMAZIONE – Donnarumma; De Sciglio, Alex, Romagnoli, Antonelli; Montolivo, Bertolacci, Kucka; Cerci, Bonaventura, Bacca.  All. Mihajlovic

Indisponibili: Balotelli, Menez, Abate
Squalificati: – 

Riccardo Caponetti
TWITTER: @Riccardocapo95

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.