Restiamo in contatto

NOTIZIE

IL TEMPO. Rebus centrocampo

Uno stralcio dell’articolo de Il Tempo: Tra tre giorni l’esordio ufficiale. Le uniche certezze in difesa e in attacco Reja apre i ballottaggi sulla mediana: ci sono quattro uomini per due maglie…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Tempo – Rebus centrocampo

Uno stralcio dell’articolo de Il Tempo: Tra tre giorni l’esordio ufficiale. Le uniche certezze in difesa e in attacco Reja apre i ballottaggi sulla mediana: ci sono quattro uomini per due maglie…

(foto Getty Images)

È il reparto in cui la concorrenza è più agguerrita.[…] Il ritorno al 4-2-3-1 ha riportato ordine: ci sono quattro uomini per due maglie, proprio quello che alla vigilia del calciomercato aveva chiesto Reja. L’idea è affiancare un uomo di corsa e uno di costruzione. Così, i dualismi sono presto fatti: a contendersi il ruolo di registi saranno Ledesma e Matuzalem, per vestire la casacca dell’interditore si sfideranno Brocchi e Cana. Il ballottaggio è già partito. Tra tre giorni, con il primo impegno ufficiale, si avrà un primo indizio importante di quelle che sono le gerarchie nella mente dell’allenatore.

LEDESMA – Vero e proprio leader silenzioso della squadra, Ledesma è uno di quei giocatori forse poco appariscenti, ma di cui si sente tremendamente la mancanza quando non ci sono. Grande intelligenza tattica in copertura (è sempre il primo ad arrivare sulle palle inattive), negli anni ha sviluppato una spiccata capacità nel fornire assist ai compagni.

MATUZALEM – Nella scorsa stagione il record di presenze con la Lazio: 22. Poche, se si considera che i suoi storici problemi fisici, da metà campionato, gli avevano dato tregua. Colpa di un caratterino che gli è costato diversi turni di squalifica. Anche per questo sembrava il centrocampista più indietro nelle gerarchie. L’ottimo precampionato, però, lo ha rilanciato.

BROCCHI – Trentacinque anni e non sentirli. Cristian Brocchi si appresta a cominciare la 13ª stagione in serie A rimandando sine die il momento del ritiro e, soprattutto, con una condizione atletica impeccabile. I test fisici di Auronzo lo hanno confermato tra i più in palla, di suo ci mette la tanta esperienza, la grinta, la corsa e la capacità maggiore, rispetto ai compagni di reparto, di inserirsi in zona gol.

CANA – Sta ancora pagando lo scotto del noviziato. È arrivato in una squadra nuova da un campionato meno competitivo e con l’etichetta erronea dell’interno. L’albanese è invece un mediano che fa della sua forza soprattutto l’imponenza fisica. Una «presenza» notevole in mezzo al campo, capace di intimidire gli avversari, sfoggiare leadeship con i compagni e mettere al servizio del tecnico una discreta versatilità.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati