IMMOBILE INTERVISTA – Sabato sera, la Lazio ha travolto la Roma per 3-0. Ciro Immobile, autore del secondo gol per i biancocelesti, ha parlato così del derby e non solo ai microfoni della trasmissione Tiki Taka.

INFORTUNIO – “Avevo un’elongazione, è un termine tecnico che usano i medici (ride ndr). A metà settimana ho avuto questo problema che mi porto dietro da un po’ di tempo. La voglia di scendere sempre in campo però, mi fa rischiare qualcosa. Ho saltato la prima parte ma è stata la scelta giusta visto che Caicedo ha segnato e poi ho raddoppiato io nel secondo tempo. Questo derby è una grande soddisfazione, era importante anche per la classifica. Siamo in corsa per la Champions, quindi questa vittoria vale doppio”.

RICORDO ASTORI – “È stato molto emozionante che due tifoserie avversarie come quelle di Lazio e Roma si siano unite così per Davide. Dalla panchina l’ho vissuto in modo ancora più forte. Era il minimo che si potesse fare per un grande uomo com’era Davide. Io ho avuto la fortuna di conoscerlo e giocarci insieme. Aldilà del calciatore, lui era un grande papà, una grande persona”. 

CORSA CHAMPIONS – “Le squadre sono queste quelle che lotteranno fino alla fine. Quest’anno sarà più difficile dello scorso. Si sono aggiunte Milan, Atalanta, c’è il Torino che va forte. La Roma non mollerà fino alla fine. Sarà una bella lotta e questo fa bene al campionato italiano visto che la lotta scudetto penso sia chiusa dopo la partita di stasera”. 

VITTORIA DERBY – “Il mister ha preparato bene la partita. Noi rispetto alla Roma avevamo un solo risultato. Dovevamo fare per forza questo tipo di partita offensiva, attaccando gli spazi”. 

RIGORE – “Non avevo paura che me lo parasse. Ho pensato solo a spaccare la porta”. 

CLASSIFICA MARCATORI – “L’anno scorso io e Icardi l’abbiamo vissuta fino alla fine. è stato molto bello. Quest’anno è un po’ più difficile, gli altri vanno molto forte e sono un po’ indietro”. 

INZAGHI – “Una cosa che non si sà del mister? L’altro giorno guardavamo una foto del mister quando era arrivato, era un’altra persona. Sicuramente tutto lo stress di questi tre anni lo ha cambiato (ride ndr). 

FIOCCO IN ARRIVO – “Appenderemo un fiocco biancoceleste. Jessica è al quarto mese. Ci voleva un maschietto”

FUTURO – “Ho altri 4 anni di contratto”. 

NAPOLI-JUVENTUS – “Ho visto la gara, il Napoli meritava qualcosa in più. Nonostante fossero in dieci hanno continuato a giocare. Se in Champions la Juve gioca così farà fatica con l’Atletico, ma la Juventus ha nelle corde altre partite. 

SFIDARE RONALDO –  “Per me è stato molto emozionante, è un grande campione. Per me è un esempio per la professionalità che mette in questo lavoro, ho subito voluto scambiare la maglia con lui”. 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.