INTERROGATORIO MAURI. I legali: «Stefano è più tranquillo di noi, non vede l’ora di parlare»

Ore 20.15  – «L’interrogatorio di Mauri è iniziato in questo momento. Fino a questo momento è stato interrogato Turati, a differenza di Milanetto si è dimostrato molto collaborativo e ha parlato anche del coinvolgimento di società». A confermarlo è stato il gip Salvini dalla Procura di Cremona.

Ore 19.05 – Grassani, il legale di Milanetto, interviene a SkySport per parlare dopo l’interrogatorio del suo assistito. L’ex capitano del Grifone è indagato per la gara Lazio-Genoa, come è andato il confronto con il Gip? «E’ stato un confronto aperto, Omar non si è avvalso della facoltà di non rispondere, ha risposto a tutte le domande. Ha eliminato ogni ombra sul rapporto col bosniaco Sergio e con la serata successiva alla partita trascorsa a Milano e a Modena con Mauri e altri giocatori alla fine di maggio. Il nome di Milanetto viene pronunciato poche volte, l’episodio è uno solo. Speriamo che l’ordinanza possa essere revocata già domani» 

Ore 18.40 – Al termine dell’interrogatorio di Omar Milanetto, il pm Roberto Di Martino si dice insoddisfatto e per questo intenzionato a risentirlo nei prossimi giorni. «La deposizione di Milanetto non è stata particolarmente brillante dal nostro punto di vista. Non c’è stata nessuna ammissione da parte sua e penso quindi di risentirlo a differenza degli altri 3 imputati sentiti ieri che non credo di dover riconvocare perché due hanno confermato tutto mentre il terzo non ha detto niente di utile», ha aggiunto Di Martino riferendosi agli interrogatori rispettivamente di Vittorio Gatti, Paolo Domenico Acerbis e Ivan Tisci. Per Milanetto ha proseguito De Martino «c’è un aspetto particolare che non è ancora stato possibile inquadrare ed è su questo aspetto che intendo risentirlo».

Ore 18.30 – E’ terminato l’interrogatorio di Omar Milanetto. Di Martino ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo il colloquio: «Non è stato un collquio produttivo, non c’è stata nessuna ammissione».

Ore 17 – Oltre un’ora dopo l’orario previsto, Stefano Mauri è arrivato in Procura. Appena sarà terminato l’interrogatorio di Milanetto sarà il turno del giocatore della Lazio. 

Ore 16.40 – Stefano Mauri ancora non è arrivato in Procura. L’interrogatorio del calciatore biancoceleste è quindi slittato a causa del ritardo nell’incontro tra Salvini e Milanetto

Ore 15.50 – Entrano nell’ufficio del Gip anche gli avvocati di Mauri, Matteo Melandri ed Amilcare Buceti. Ecco le loro dichiarazioni all’ingresso: «Mauri è granitico, è più tranquillo dei suoi avvocati. È pronto è carico a parlare di tutti, a verificare riscontri se ci saranno e a parlare serenamente. Non vede l’ora di parlare di tutto».

CREMONA – Il giocatore del Padova, Omar Milanetto, è giunto in mattinata a Cremona per essere interrogato dal gip Guido Salvini dopo il suo arresto nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse. Milanetto è accusato di aver partecipato all’ alterazione di Lazio-Genoa del 15 maggio 2011. Dopo l’ex centrocampista del Grifone saranno interrogati il calciatore della Lazio, Stefano Mauri e l’ex calciatore dell’Ancona, attualmente in forza al Modena, Marco Turati, anch’essi arrestati l’altro ieri.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

3 Commenti

    • Ma che vuoi sperare, considera che è andato di sua volontà in carcere per alleviare la condanna; purtroppo grazie a questo schifo di persone ( Sculli compreso) non faremo neanche l’europa league.
      E speriamo che la società sia estranea altrimenti…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.