DINAMO KIEV LAZIO INZAGHI – Leiva, de Vrij e si vola dritti ai quarti di finale. La Lazio sbanca Kiev 2-0 e continua il cammino in Europa League. Al termine del match, un euforico Simone Inzaghi ha commentato la prestazione dei suoi ai microfoni di Sky e a quelli del canale telematico biancoceleste ed in conferenza stampa: queste le sue dichiarazioni.

LAZIO AI QUARTI – “Complimenti ai ragazzi che hanno fatto una grandissima gara, andiamo ai quarti avendolo meritato, non era semplice. Abbiamo fatto un’ottima gara, i ragazzi son stati bravi, abbiamo vinto con merito.”

GARA – “Abbiamo preparato bene la gara, siamo sempre stati compatti, lucidi, non ci siamo disuniti. Onore al gruppo che ha vinto la Supercoppa, che in campionato in questo momento sarebbe in Champions, che non è andata in finale di Coppa Italia all’ottavo rigore… onore alla squadra. Volevamo questo passaggio perché la partita d’andata con quei due Eurogol e quel palo non ci andava giù: adesso testa al campionato e poi penseremo all’Europa League”.

GRUPPO – “I ragazzi sono stati bravissimi, sono rimasti compatti, lucidi e hanno sofferto tutti assieme. Ci tenevamo perché abbiamo fatto molti sacrifici per tornare in Europa. Sono stati tutti bravi, menzionare un nome non sarebbe corretto. Marusic, Lukaku e Caicedo bravissimi”.

FINO IN FONDO – “Siamo ai quarti, vedremo domani cosa succederà al sorteggio. Era un nostro obiettivo andare avanti in Europa dopo lo scorso anno, siamo andati oltre le aspettative. Siamo stati molto concreti, lucidi, crediamo in quello che facciamo.”

LUIS ALBERTO E FELIPE – “Lo avevano già dimostrato con lo Steaua: Luis Alberto ha grandissime qualità, Felipe e Immobile pressavano.. con questa mentalità possiamo andar lontano. Vincere poi senza gol di Immobile è ulteriore motivo di soddisfazione: tutti sono stati bravissimi.”

SORTEGGI – “Ora sono tutte squadre forti, non saprei. Abbiamo dimostrato di essere bravi e adesso ci giocheremo questi quarti. Tutte le squadre saranno forti e attrezzate. Dobbiamo pensare prima al campionato e poi vedremo il sorteggio cosa dirà. Sono tutte squadre forti, vedremo chi pescheremo”.

MODULO – “Se non avessimo passato il turno qualcuno sicuro avrebbe detto del modulo sbagliato. Ma conta l’interpretazione. Qualificazione meritata. Vedere i ragazzi così impegnati mi emoziona. Immobile non ha segnato, vero, ma si è sacrificato. Con Felipe, con il loro lavoro, sono stati bravi a non farci prendere gol. A Ciro stasera ho fatto tanti complimenti.”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.