LAZIO DIFESA – Simone Inzaghi ha finalmente trovato l’undici titolare più affidabile. Il tecnico piacentino, dopo aver sperimentato diverse formule ed interpreti, ha ormai scelto il 3-5-2 come schema di riferimento per la sua Lazio. La formazione biancoceleste è cambiata radicalmente rispetto alla passata stagione: nonostante i giocatori siano per la maggior parte gli stessi, l’allenatore ha sviluppato quest’anno nuovi accorgimenti tattici. Il principale riguarda il ruolo di Luis Alberto, spostato da seconda punta a mezzala con risultati più che positivi. L’undici titolare è ormai chiaro nella testa di Inzaghi, almeno per dieci undicesimi. L’unico ballottaggio sempre vivo di settimana in settimana riguarda il ruolo di centrale destro di difesa. Chi posizionare accanto a Radu ed Acerbi?

LE ALTERNATIVE – Quattro giocatori si contendono il posto: Wallace, Luiz Felipe, Bastos e Patric. Nel girone di andata il mister ha utilizzato solamente i primi due, 10 volte Wallace ed una in meno il giovane connazionale Luiz Felipe. I problemi fisici di entrambi hanno lasciato spazio, in queste prime otto giornate di ritorno, a Bastos e Patric, impiegati rispettivamente in quattro e tre occasioni. Quale potrebbe essere il terzetto più affidabile?

I NUMERI – I numeri dicono che la media punti più alta si ha con Bastos in campo: 2,25. L’angolano, superlativo nel derby, ha giocato però solo 4 partite, collezionando tre vittorie ed una sconfitta (Lazio-Juve 1-2). Escluso il match contro i Campioni d’Italia, con Bastos in campo Strakosha è rimasto sempre imbattuto (Frosinone, Empoli, Roma). Il dato più sorprendente spetta però a Wallace: 10 partite giocate, 18 punti conquistati dalla Lazio (media di 1,8) ed appena 9 gol subiti. Con Luiz Felipe, invece, anche lui protagonista in 10 match, le reti prese salgono a 14 e i punti conquistati scendono da 18 a 14 (1,4 di media). Dulcis in fundo Patric, vera e propria rivelazione dell’ultimo periodo biancoceleste. Titolare in campionato solo in tre partite, la Lazio ha un bilancio in perfetta parità: un pareggio, una vittoria ed una sconfitta (Genoa-Lazio 2-1). La media punti è quindi di 1,3.

UN BILANCIO – Il bilancio è presto fatto: nonostante le tante sbavature difensive, la Lazio sembra trovare più equilibrio con Wallace titolare. I numeri di Bastos, se proiettati sul lungo periodo, fanno ben sperare: l’angolano è un ottimo marcatore e il suo impiego potrebbe risultare decisivo contro avversari rapidi e fisici. Luiz Felipe è il difensore più completo nella rosa di Inzaghi ma la complicità in campo con Acerbi e Radu fatica a venir fuori. Il brasiliano rappresenta una risorsa per il futuro ma non una garanzia per il presente, così come Patric, rivitalizzato dal ruolo di centrale con licenza di incursore di fascia. Con tutti e quattro i difensori a disposizione, Inzaghi sceglie quasi sempre Wallace, e i numeri danno ragione al tecnico. La Lazio è attesa da dieci finali in campionato: la sensazione è che il mister sceglierà di volta in volta il difensore da impiegare, in base anche alle caratteristiche degli avversari. I numeri sono importanti ma sono i dettagli a fare la differenza.

Marco Barbaliscia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.