LAZIONEWS-LAZIO-INZAGHI
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

INZAGHI ROMA LAZIO INTERVISTA – Delude le aspettative la Lazio che interrompe la striscia di vittorie consecutive a undici. Il derby della capitale finisce 1-1 ma i biancocelesti non compromettono assolutamente il loro cammino. A fine partita Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Sky, in conferenza stampa e ai microfoni della radio ufficiale dal club. Queste le sue parole.

Le parole di Simone Inzaghi dopo Roma-Lazio

“Se la Lazio ha deluso? Penso di si per come avevamo abituato tutti, dobbiamo considerare che dall’altra parte c’è un’altra squadra e la Roma ha fatto meglio di noi. Ci teniamo questo punto stretto e sofferto. Ho fatto i complimenti a Fonseca perché la Roma ha fatto bene.”

L’analisi della partita

“Tecnicamente abbiamo sbagliato tanto, la Roma ha organizzato una partita tosta e intensa e noi potevamo fare meglio. Ci teniamo stretto questo punto e puntiamo a recuperare le energie per le prossime partite che sono tutte finalissime.”

Su Luis Alberto e Correa

“Siamo arrivati a questa partita con Luis Alberto e Correa che non erano al meglio. Luis si toccava la gamba dal 5′ della ripresa e volevo togliere sia lui che Correa, alcuni giocatori non erano al top. Quando devo fare un cambio non sto tanto a chiedere, non fa niente se Luis è arrabbiato e farà di tutto per vincere la prossima partita.”

Sull’atteggiamento della squadra

“È un periodo in cui siamo abituati bene, quindi ci teniamo questo pareggio. Sapevamo che la Roma sarebbe venuta a pressarci, rispetto al solito abbiamo sbagliato tecnicamente, avevamo qualche giocatore non al meglio e quindi, soprattutto nel primo tempo, non riuscivamo a uscire con la solita pulizia da dietro. Abbiamo sperato nel calo della Roma nella ripresa invece non è successo e i giallorossi hanno mantenuto tanta aggressività”.

Sulle condizioni di Correa

“Mancava da 20 giorni, speriamo sia solo un crampo. Non c’erano i presupposti perché gli accadesse questo. Negli ultimi allenamenti aveva fatto bene. Volevo cambiarlo prima perché avevo paura potesse avere un altro infortunio”.

Sul proseguo della stagione

“Avremo 18 finali da giocare, sarà un campionato intenso e ogni partita avrà grandi insidie. Spero di ritrovare qualche giocatore che ho fuori che mi possa essere utile nelle rotazioni. La prossima settimana avremo tre partite, compreso il recupero contro il Verona, e i punti disponibili sono tantissimi. Juventus, Inter, Atalanta e Roma sono grandissime squadre. Dovremo stare molto concentrati sul nostro cammino da qui alla fine”.

Zona Champions

“Molti dei nostri sono stati sottotono. Dovrò riguardare la partita e vedere dobbiamo abbiamo sbagliato. La Roma ha tenuto un grandissimo ritmo per tutta la partita, hanno fatto un’ottima gara. Penso che questa partita sia stata la copia dell’andata: l’aveva riconosciuto anche mister Fonseca, probabilmente avremmo meritato più noi. Mi tengo il pari, il vantaggio sulla Roma, che è una squadra attrezzata. Si permette di fare tre cambi in corsa che sono Kolarov, Perotti e Pastore e tenere tanti giocatori fuori. Abbiamo sette punti di vantaggio con una partita in meno, sappiamo che abbiamo 18 partite da qui alla fine e farci trovare pronti già da domenica con la Spal qui all’Olimpico”.

Fasce non sfruttate

“Avremmo dovuto cercare di più Lazzari, ma loro Roma è stata brava e noi abbiamo sbagliato più del solito, oltretutto senza trovare le uscite palla al piede dalla difesa. Poi siamo stati troppo precipitosi a giocare per vie centrali senza sfruttare Lulic e Lazzari ben messi sulle fasce. Ho comunque fatto i complimenti ai ragazzi, abbiamo sofferto insieme e sono stati bravissimi a compattarsi e a portare a casa un punto fondamentale per la nostra classifica”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.