CALCIOMERCATO

Inzaghi: “Vittoria meritata. Milinkovic è cresciuto tanto. Bayern? Guai a porci dei limiti…”

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti
- Advertisement -

INZAGHI LAZIO COMMENTO – Buona prestazione della Lazio contro la Sampdoria di Claudio Ranieri. I biancocelesti sono apparsi in una condizione fisica ottimale e hanno piegato i blucerchiati grazie alla rete di Luis Alberto. Il K.O. di San Siro ormai è archiviato, ma per le aquile sarà subito tempo di pensare agli ottavi di Champions contro il Bayern Monaco. Al triplice fischio Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, della radio ufficiale della Lazio e in conferenza stampa per analizzare il match dell’Olimpico.

Lazio-Samp, il commento di Inzaghi

“Oggi la partita era complicata. La Samp vive un ottimo momento. Nel primo tempo dovevamo fare un gol in più per non soffrire troppo nel secondo tempo. Buona Lazio per un’ora. La squadra è stata bravissima. Sempre sul pezzo e concentrata. Mi sono complimentato con loro, perché le squadre vere giocano così. A tre giorni dal Bayern abbiamo dimostrato di essere maturi.
Sappiamo che era una gara delicata, noi dovevamo vincere e ci siamo riusciti. Ora dobbiamo concentrarci sulla gara di martedì contro il Bayern Monaco.”

La Sampdoria

“Sapevamo di incontrare un avversario in salute e con giocatori importanti. Secondo me abbiamo fatto un’ottima gara. Probabilmente dovevamo chiudere il primo tempo con il doppio vantaggio, così avremmo sofferto di meno nel secondo tempo”

La fase difensiva

“Io penso che la difesa non abbia subito gol in molte occasioni. Non si basa solo su portiere e difensori. Tutti hanno difeso molto bene concedendo poco agli avversari. Sicuramente qualche problematica c’è stata con i loro giocatori di qualità. Anche Correa e Immobile si sono sacrificati. Abbiamo sofferto tutti insieme e abbiamo meritato la vittoria.”

I ricambi a disposizione

“Le riserve che ho ci hanno permesso di passare il turno in Champions e di essere in una buona posizione in campionato. Giocando tante partite ci possono essere delle complicazioni. Dalla sosta dell’anno scorso non siamo più riusciti ad avere una rosa al completo. I nuovi cerchiamo di inserirli gradualmente, ma su loro non ho niente da appuntare. I nostri obiettivi erano due: passare il girone di Champions e tornare a qualificarci per l’anno prossimo.”

L’evoluzione di Milinkovic

“Penso che Milinkovic sia cresciuto. Lui lo sa che abbiamo bisogno di lui in fase di non possesso. Giochiamo molto offensivi e lui dà un equilibrio fondamentale alla squadra. Unisce le qualità tecniche all’intelligenza tattica. Sono molto contento delle sue prestazioni”.

Scontro Quagliarella-Musacchio

“Non ho rivisto il contatto tra Musacchio e Quagliarella. Gli ultimi minuti sono stati molto concitati. L’ammonizione di Escalante ci peserà per la prossima. Musacchio ha giocato bene. Già era andato bene a Bergamo e con il Cagliari. E’ stato tanto tempo fermo, ma si è presentato nel migliore dei modi. Per esigenze l’ho messo subito in campo, a San Siro l’ho tenuto con me per rimetterlo in campo oggi”.

Porsi dei limiti

“Noi dobbiamo migliorarci anno dopo anno. Guai a porci limiti perché possiamo crescere ancora”.

La sfida al Bayern

“Il Bayern è l’unica squadra che non avremmo mai voluto pescare. Sono campioni d’Europa e del mondo. Senza defezioni ce la saremmo giocata nel migliori dei modi. Così ci sarà da scalare una montagna. Noi dovremo fare la gara perfetta, sapendo che giochiamo contro una squadra che ha già fatto grandi cose. Cercheremo di render loro la gara difficile”.

Le 100 vittorie

“Sono contento per le 100 vittorie ottenute. E’ un bel traguardo, ma bisogna continuare su questa strada”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI