Italia, Mancini: "Tutti gli allenatori sono coraggiosi. Se hai giocatori bravi devi metterli in campo"

Pubblicato 
martedì, 07/06/2022
Di
Martino Cardani
Lazionews.eu-Lazio-Roberto-Mancini-Nazionale
Tempo di lettura: < 1 minuto

NATIONS LEAGUE MANCINI ITALIA UNGHERIA- Seconda partita di Nations League e il CT, Roberto Mancini, ha parlato nel prepartita ai microfoni di Rai Sport. Ecco le sue parole.

Italia-Ungheria, le parole di Mancini: sulla partita

"Io spero che facciano una bella gara come a Bologna. Con tanto cuore e grinta. Spero che la squadra riesce a fare una buona partita e giocare bene".

Su Gnonto

"Parte dall'inizio. Facendo anche i conti che fra quattro giorni giochiamo in Inghilterra e poi dopo tre giorni in Germania. Dobbiamo valutare bene le forze di ragazzi che hanno giocato neanche tre giorni fa. Sa giocare a calcio. E' tecnico e veloce, l'avevo visto qualche volta e non mi aspettavo questa personalità."

Sul suo coraggio come allenatore

"Tutti gli allenatori sono coraggiosi. Se hai giocatori bravi e devi metterli in campo. Ero ragazzino, e ho trovato un allenatore come Burgnich che a 16 anni mi ha messo in campo. Era più coraggioso".

Su Italia-Germania

"La partita giocata contro una delle migliori formazioni del momento, non era scontato. Ci può dare forza per le prossime partite."

Sui tifosi a Cesena

"E' una squadra che ha vinto il campionato europeo dopo 50 anni. Poi è successo quello che è successo. Se uno dovesse scegliere fra arrivare quarti o ottavi in Europeo e Mondiale, io avrei scelto di vincere qualcosa".

LEGGI ANCHE: Lazio, tutte le news della giornata del 7 giugno

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram