lazionews-lazio-jorge-silva
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

JORGE SILVA LAZIO – Jorge Silva, giovane portoghese della Primavera di proprietà della Lazio, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di JN, in cui si è raccontato tra obiettivi personali e passato: ecco le dichiarazioni del centrale classe ’99.

Jorge Silva e gli obiettivi

“È sempre stato il mio sogno avere la possibilità, un giorno, di affrontare top club come la Juventus e campioni come Ronaldo. La scorsa stagione ero in panchina in una partita di campionato contro i bianconeri, e solo vederlo in campo mi ha fatto venire voglia di entrare. Giocare contro i migliori del mondo dà tante motivazioni in più. Se gli ho parlato? No, ha segnato il gol della vittoria della Juventus negli ultimi minuti e nessuno l’ha fermato perché era in campo a festeggiare. Dopo ho provato a parlargli, ma si è chiuso negli spogliatoi e non c’è stato modo di farlo. L’arrivo di Ronaldo ha migliorato il calcio italiano. La Serie A è diventata più popolare e ci sono più top player che vogliono trasferirsi qui”.

Su Coincecao

“I laziali hanno un grande ricordo di lui, l’hanno dimostrato la scorsa stagione. È un’icona. La scorso anno è venuto nella Capitale con il Porto per giocare contro la Roma, e i tifosi della Lazio gli hanno mostrato tutto il loro amore. È stato molto applaudito, è un punto di riferimento”.

Jorge Silva parla di Lazio

 “Rispetto alle società portoghesi, qui alla Lazio si lavora diversamente. Ogni club ha i propri metodi, ma non si può dire che uno sia migliore di un altro. Il Benfica garantisce ai suoi giovani una buona formazione, così come anche il Porto. Sono cresciuto con Ruben Dias e João Felix. Sono giocatori eccellenti”.

Su Neto e Jordao

“Li conosco da un po’ di tempo e hanno molta qualità. Prima o poi lo dimostreranno”.

Caratteristiche

Sono molto tecnico. Ho fiducia nelle mie capacità. In Italia ho migliorato quelle caratteristiche in cui ero più carente, come aggressività e concentrazione. In questo paese c’è molto rigore difensivo, è il luogo ideale per diventare dei grandi difensori”.

Jorge Silva: “Lazio, voglio restare!”

“La preparazione estiva sta andando bene, ma nessuno mi ha ancora detto niente. L’obiettivo è rimanere. Giocare nella Lazio era la mia ambizione fin quando da piccolo ho sentito parlare dei biancocelesti. Essere qui e aver raggiunto questi livelli è un sogno diventato realtà. Per tutto quello che ho dimostrato qui, penso di meritare la conferma. Ma ciò non significa che resterò. In Italia si fa molta attenzione all’età di un calciatore e, generalmente, si preferisce puntare sui giocatori esperti.”

Su Inzaghi

“Inzaghi mi ha sempre aiutato molto, in passato così come oggi. È un ottimo allenatore e ha un grande cuore. Si preoccupa molto del fatto che i suoi giocatori stiano bene. Grazie a lui e al mio lavoro ho raggiunto questo livello. Nel primo anno ho avuto un po’ di difficoltà ad ambientarmi a Roma, ma oggi sono sto benissimo.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.