lazionews-lazio-allianz-stadium-juventus
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS NAPOLI VERDOLIVA – Il big match in programma domenica 4 ottobre alle 20:45 tra Juventus e Napoli non è mai stata giocato. I partenopei non hanno potuto presentarsi al campo per disputare la partita perdendo l’incontro a tavolino. A portare a questa situazione è stata l’Asl campana che ha deciso di notificare l’isolamento fiduciario nei confronti di Zielinski, risultato positivo al Coronavirus, e ai suoi contatti più stretti. Questa situazione crea un precedente e porta con sé diverse polemiche. Il direttore della Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva ha rilasciato un’intervista a Il Messaggero. Di seguito le sue dichiarazioni.

Verdoliva sulla scelta di non far partire il Napoli per Torino

Se abbiamo avuto contatti con la società? Assolutamente no. Abbiamo assunto le misure alla luce dell’attuale andamento epidemiologico rispetto al quale c’è la massima attenzione per contenere il contagio. Ricevuto l’elenco dei contatti stretti del primo dei due calciatori positivi abbiamo disposto l’isolamento fiduciario di 21 persone per 14 giorni a partire dalla data dell’ultima esposizione con il caso indice. Per noi non c’è distinzione tra cittadini, le regole devono essere uguali per tutti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.