lazionews-lazio-hellas-verona-kumbulla-marash
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

KUMBULLA LAZIO INTERVISTA – Obiettivo dichiarato di Igli Tare, Marash Kumbulla è uno dei difensori più promettenti del calcio europeo. L’albanese, ora alla corte di Juric a Verona, potrebbe rappresentare il colpaccio della Lazio in vista della prossima Champions League. In un’intervista a Sportweek, il centrale degli Scaligeri ha parlato dei suoi idoli difensivi nel mondo del calcio e di alcune caratteristiche che lo contraddistinguono tra i suoi pari età. Ecco le sue parole.

I modelli di riferimento

“Sin da piccolo ho molto ammirato Chiellini per la sua foga agonistica. I tre difensori più forti oggi? Van Dijk la sua forza fisica, Sergio Ramos per l’esperienza e la grinta e De Vrij per la capacità di lettura delle azioni.”

L’amore per la difesa

“Mi diverte fare il difensore: mi piacciono i duelli, anche aerei, e il contatto fisico. E poi non c’è niente di più appagante di un salvataggio da ultimo uomo. Quando gioco sono molto concentrato, freddo e determinato. Questi sono tutti aspetti del mio carattere, me ne accorgo quando per esempio gioco alla PlayStation o a carte con gli amici: loro se vincono esultano e se perdono si disperano, io invece non perdo mai la testa. Credo che il mio più grande limite sia il ‘piede debole’: devo migliorare con il sinistro. A volte poi mi è capitato di pensare troppo in fase d’impostazione, facendomi chiudere la linea del passaggio. Questo comunque non mi è capitato spesso…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.