LA GAZZETTA DELLO SPORT. Io vorrei... La richiesta di Gasp a Moratti. Serve uno fra Lavezzi e Zarate.

Pubblicato 
martedì, 23/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

La Gazzetta dello Sport - Io vorrei... La richiesta di Gasp a Moratti. Serve uno fra Lavezzi e Zarate

Uno stralcio dell'articolo de La Gazzetta dello Sport: Gasperini ha lanciato l'allarme sugli esterni offensivi: vuole il Pocho o in alternativa il laziale, magari insieme con il pupillo Palacio...

(foto Getty Images)

Un anno fa esatto, Rafa Benitez voleva tre giocatori: Kuyt, Mascherano e Patrice Evra. Zero su tre. Un anno dopo, Gian Piero Gasperini - rispetto a Rafa - non avrà più Eto'o (mica poco...) ma i frutti degli acquisti di gennaio e luglio sì: Alvarez, Pazzini, Ranocchia, Jonathan e Nagatomo. Cinque tipi-tosti in più. Ma non basta. «Servono uomini e rinforzi - ha detto dopo il pallidissimo due a due contro l'Olympiacos -: siamo contati e in più reparti. Ci vogliono esterni d'attacco e un centrocampista».

[...] La Gasp's List vede in cima alla lista Lavezzi, seguito da Zarate e Palacio, quindi da Forlan e Tevez.

[...] Perché Gasp chiede gli esterni d'attacco, ali offensive, seconde punte allargabili, quelli che creano i giochi offensivi. Nella sua lista c'è appunto un preferito: si chiama Ezequiel Lavezzi, perché sa fare quel tipo di lavoro, creare superiorità e saltare l'uomo, spargere veleni nell'altrui area e vedere la porta. E' insomma il napoletano il numero uno per il tecnico dell'Inter, senonché De Laurentiis ha detto che il mercato del Napoli è chiuso: Lavezzi costa 31 milioni di clausola rescissoria, l'idea dell'Inter di dare 15 milioni più Pandev è resistente.

[...] Dietro l'argentino del Napoli ce ne sono altri due, Mauro Zarate, che Lotito sta cercando di vendere in Inghilterra a 20 milioni, e Rodrigo Palacio, che Preziosi vorrebbe tenere nel Genoa a meno che non arrivi una contropartita tecnica succosa. Mauro Zarate è giovane, di sicuro prospetto, e in uno spogliatoio pieno di senatori argentini potrebbe ben presto dimenticare anarchia tattica e a volte comportamentale. Certo, magari le difficoltà potrebbero nascere dai rapporti fra Inter e Lazio, rapporto un po' raffreddatosi ai tempi del passaggio di Goran Pandev in nerazzurro.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram