lazionews-lazio-milinkovic-sergej
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO CRISI SERIE A – La Lazio non ne ha più. Da quando la squadra è rientrata in campo, dopo il lockdown, non è più stata la stessa. La condizione fisica e mentale dei giocatori sta influenzando molto l’andamento del campionato.

La Lazio post lockdown

La squadra di Inzaghi prima della sospensione della Serie A viaggiava su ritmi incredibili. La condizione dei calciatori era strepitosa, l’ambiente era carico e anche i tifosi potevano far sentire il proprio calore. Questo ingranaggio perfetto, che aveva lanciato i biancocelesti verso un’insperata corsa scudetto, si è rotto e ora la rosa di Inzaghi non riesce più a racimolare punti. Sicuramente la condizione atletica e gli infortuni numerosi stanno mettendo i bastoni tra le ruote alla squadra di Inzaghi che ha detto addio allo scudetto. Ora, però, la squadra deve cercare di racimolare almeno 4 punti in 6 partite per avere la matematica certezza di essere qualificata in Champions League. Come riporta Il Messaggero, i risultati deludenti della squadra, stanno facendo scricchiolare lo spogliatoio. Nonostante una presunta rissa nel post-partita di Lazio-Sassuolo, prontamente smentita dalla società, in campo non si riesce più a vedere quella lucidità e quella spensieratezza nel gioco. I 9 cambi di formazione effettuati ieri dai neroverdi rispetto alla partita precedente hanno messo ancora più in luce la rosa corta a cui la Lazio deve arrendersi. Ora però i biancocelesti devono ricompattarsi per raggiungere il proprio obiettivo iniziale: la Champions League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.