LAZIO ATALANTA – Nella 35esima giornata di Serie A la Lazio ha affrontato l’Atalanta perdendo 1-3 e salutando il sogno Champions. Il match è stato diretto dal fischietto Calvarese mentre al VAR c’era il signor Massa. Riviviamo nel dettaglio la moviola della partita completa di tutti gli episodi dubbi.

PRIMO TEMPO

12′ – Ilicic entra in netto ritardo su Lucas Leiva: Calvarese concede il vantaggio ma non il giallo, poteva starci l’ammonizione;

25′ – Bastos entra da dietro in ritardo su Ilicic, Calvarese estrae immediatamente il cartellino giallo: corretta la scelta del direttore di gara;

33′ – Fuori dall’area bergamasca Djimsiti trattiene prolungatamente Caicedo: Calvarese, forse erroneamente, nega la punizione dal limite ai biancocelesti;

35′ – Parolo imbuca un tracciante aereo per Immobile, Masiello ferma l’azione con il braccio aperto: inevitabile l’ammonizione per il difensore dell’Atalanta;

40′ – Caicedo travolge Gomez rincorrendolo: ammonizione inevitabile anche per l’attaccante ecuadoregno;

45′ – Ilicic cade troppo facilmente in due contrasti prima con Bastos e poi con Parolo nell’arco di pochi secondi, entrambe le punizioni concesse allo sloveno sembrano leggermente eccessive;

45’+2′ – Due minuti di recupero concessi dal signor Calvarese

47′ – Termina qui il primo tempo tra Lazio e Atalanta allo stadio Olimpico;

SECONDO TEMPO

50′ – Leiva scivola in ritardo su Ilicic al limite dell’area: il direttore di gara concede il fallo ma poteva starci anche il cartellino;

54′ – Gomez commette fallo su Wallace: dapprima Calvarese concede il vantaggio e al termine dell’azione ammonisce poi giustamente l’argentino;

59′- Leiva atterra Zapata lanciato in contropiede, ammonizione anche per il brasiliano;

86′ – Giallo anche per Correa: l’argentino entra in ritardo su Gomez e Calvese è costretto ad ammonire il numero 11;

90′ – 4 minuti concessi dall’arbitro;

94 – Termina qui il match dell’Olimpico.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.