lazionews-lazio-simone-inzaghi-conferenza-stampa
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO BRUGGE CHAMPIONS LEAGUE – Fino ad una settimana fa il tifoso laziale era tornato a sognare. La Lazio si stava riprendendo e la vittoria contro il Borussia Dortmund è stata quel qualcosa che serviva per risollevare gli animi. Vincere contro una squadra che ha giocatori come Haland e Sancho ha dato grinta ai giocatori biancocelesti. Successo anche in campionato contro il Bologna, fino a che l’ombra del Covid-19, non si è abbattuta su Formello il giorno della vigilia contro il Club Brugge. Ma Simone Inzaghi non ha mollato e ha convocato diversi elementi della Primavera: Alessio Furlanetto, Damiano Franco, Marzio Pica, Marco Bertini e Szymon Czyz.

Chi sono i 5?

Dalla Primavera alla Champions League in un batter d’occhio. Che emozione può suscitarti? Di certo sarà qualcosa che questi cinque giovani ragazzi non dimenticheranno mai. Furlanetto, arrivato nel 2016 a Formello è riuscito a conquistare i pali della porta in soli quattro anni. Si è messo in mostra con interventi notevoli e si è scoperto avere un’ottima freddezza nel parare i rigori: al Cosenza in Coppa Italia, ha salvato per ben due volte la squadra, portandola al turno successivo. Franco, cresciuto alla Lazio, ha l’istinto del gol. Difensore centrale e un potente colpo di testa sui calci piazzati. Dal dischetto non sbaglia mai. Pica, ruolo difensore, nella scorsa stagione è stato spesso in panchina. Questo per lui sarà l’anno del riscatto e la convocazione in Champions League, da parte di Inzaghi, è solo l’inizio. Bertini, centrocampista mezzala, o se serve anche mediano, ha caratteristiche paragonabili a quelle di Marco Parolo. La scorsa stagione ha conquistato il cuore del tecnico Menichini e da quel momento in poi è titolare fisso in Primavera. Czyz, classe 2001, è a Roma ormai da tre anni. Il periodo passato a Formello lo ha visto tra alti e bassi. Nella prima stagione ci fu l’exploit, mentre nella successiva non riuscì a ripetersi perdendo anche il posto da titolare. Questa sarà molto probabilmente l’ultimo anno in biancoceleste e l’occasione che gli sta dando Simone Inzaghi è da prendere al volo. Dovrà farsi trovare pronto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.