Lazio, Moratti torna a parlare del 5 maggio 2002

Pubblicato 
sabato, 29/10/2022
Di
Christian Gugliotta
lazionewseu-lazionews-moratti-sarri
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO MASSIMO MORATTI INTERVISTA - Il 5 maggio 2002 è una data storica per il calcio italiano: la Lazio, all’epoca allenata da Zaccheroni, ha sconfitto incredibilmente per 4-2 l’Inter di Cúper capolista nell'ultima giornata di campionato, consegnando lo scudetto alla Juventus. A contendersi il titolo c’erano anche i rivali della Roma. Massimo Moratti, storico presidente dei nerazzurri è intervenuto ai taccuini del Corriere della Sera per parlare ancora di quel giorno.

LEGGI ANCHE--> Lazio Primavera, silenzio stampa dopo la sconfitta con l'Imolese

Le parole di Massimo Moratti sul 5 maggio 2002

"I giocatori credettero di aver ricevuto segnali dai colleghi della Lazio: non si sarebbero mai impegnati, per non favorire la Roma. Tutte balle. Ne ero convinto già prima del fischio d'inizio, e li avvisai: 'Nessuno ci regalerà nulla'. Eppure entrarono in campo con una sicurezza eccessiva. E non sono mai riusciti a prendere in mano la partita. Mi sentivo così responsabile che dissi: non lascerò il calcio finché non avrò la rivincita".

,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram