lazionews-lazio-simone-inzaghi
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO INZAGHI CONFERENZA STAMPA – Dopo aver archiviato la vittoria contro la Sampdoria, la Lazio di Inzaghi si prepara alla sfida di domani contro il Bayern Monaco. Alla vigilia del match, il tecnico biancoceleste è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara. Ecco le parole del tecnico biancoceleste.

Le parole di Inzaghi in conferenza stampa

Emozione per il ritorno agli ottavi di Champions League

“Sarà una grandissima emozione, è il giusto premio al lavoro dei ragazzi in questi anni. Ci giocheremo la partita con grande concentrazione e con serietà”.

Momento migliore per affrontare il Bayern Monaco

“Il Bayern è campione del mondo e d’Europa, ha fatto un pareggio e una sconfitta in campionato, ma venivano da 5 vittorie consecutive. Più che cercare i loro punti deboli, sto lavorando sui punti di forza della mia squadra”.

Miroslav Klose possibile valore aggiunto per il Bayern

“Mi farà piacere rivedere Klose, è stato un calciatore importante nelle mie prime 7 partite su questa panchina. Mi hanno parlato molto bene di lui come allenatore. Ho dei giocatori con grande esperienza, abbiamo giocato finali importanti in questi anni e siamo pronti a questo tipo di partite”.

Atmosfera spogliatoio: impresa possibile?

“Sappiamo che avremmo dovuto giocare una sfida così, da ieri siamo concentrati sul Bayern sapendo che è una sfida-ciliegina sulla torta che ci siamo meritati nel percorso. Serve spensieratezza e umiltà, sono una grandissima squadra ma proveremo a fare il massimo come sempre”.

Le differenze tra Ciro Immobile e Robert Lewandowski

“Penso siano i due attaccanti più forti in circolazione in questo momento. Immobile ha vinto la scarpa d’oro l’anno scorso e siamo orgogliosi di lui. Lewandowski, invece, avrebbe certamente vinto il pallone d’oro”.

Cosa renderà Inzaghi soddisfatto a fine gara

“Vogliamo fare una gara che ci consenta di rimanere aggrappati alla qualificazione in tutte le maniere. Loro sono quasi ingiocabili, ma in passato eravamo sfavoriti e ce la siamo giocata nel migliore dei modi. Non abbiamo fatto un ottavo di Champions, ma un quarto di Europa League e tante finali. Si gioca su 180 minuti e non solo sui 90 di domani all’Olimpico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.