Restiamo in contatto

NOTIZIE

Luis Alberto incanta: il futuro è ancora alla Lazio?

Pubblicato

il

lazionews-lazio-sampdoria-luis-alberto-esultanza
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO LUIS ALBERTO FUTURO – Come Van Gogh, Caravaggio oppure Monet. Sabato sera all’Olimpico, Luis Alberto ha schizzato la tela verde di pittura calcistica, regalando agli spettatori un’opera d’arte degna del miglior Leonardo Da Vinci. Controllo, suola, dribbling su Audero, sterzata e tunnel sul giocatore della Sampdoria che difendeva la porta. L’ennesimo trucco di un ‘Mago’ celebrato in tutta Italia, ma che ancora non sa con certezza dove si esibirà l’anno prossimo: alla Lazio o altrove?

Lazio, quale futuro per Luis Alberto?

Esattamente come tutto ciò che ammanta il futuro prossimo in casa Lazio, anche per quanto riguarda Luis Alberto permangono interrogativi. Con Milinkovic-Savic destinato, sembra, a lasciare la Capitale, Sarri – come riportato da Il Corriere dello Sport – non vorrebbe perdere l’altra star del centrocampo. Il loro rapporto è, infatti, cresciuto nel corso del tempo, portando lo spagnolo ad essere pedina decisiva e fondamentale nelle ultime giornate: per informazioni chiedere a Spezia e Sampdoria. Ora ci sarà da chiudere in bellezza la stagione, contro Juventus e Hellas Verona, e poi sedersi al tavolo e valutare tutto al meglio. “Con Luis ho un rapporto normale, ci possono essere discussioni, è fisiologico. Il gol unisce tanta roba: l’elevata qualità tecnica, la lucidità mentale”: così Sarri, nel post-partita di Lazio-Sampdoria, non si è sbottonato sull’argomento.

Tra dichiarazioni e assunzioni di responsabilità: il leader Luis Alberto

E il ‘Mago’ cosa ne pensa? Luis Alberto difficilmente parla di futuro. Lo ha fatto a inizio anno, prima a gennaio quando disse di rimanere a Roma finché la società lo vorrà, poi un mese dopo dicendo di voler tornare in patria, prima o poi. Ma ora è concentrato sulla squadra, sul campo. E si vede. Non solo grazie a sventagliate, tocchi fatati e ‘suolate’, ma anche all’apporto che fornisce fuori dal campo. L’ultimo episodio in ordine di tempo è arrivato sabato, dopo l’intervallo di Lazio-Sampdoria. I biancocelesti si sono riuniti in cerchio: prima ha preso la parola capitan Ciro Immobile, poi lui, il ‘Mago’. Segnale da leader, sicuramente. Segnale da futuro, vedremo. Non resta che aspettare l’estate.

LEGGI ANCHE –> FOCUS | Juventus, i bianconeri di Allegri guidati dal nuovo bomber Vlahovic

Clicca per commentare

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati