Maiorca, Muriqi: "In Italia ho passato momenti difficili. Non piacevo all'allenatore..."

Pubblicato 
giovedì, 10/11/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-lazio-maiorca-muriqi-intervista
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO MAIORCA MURIQI INTERVISTA - Dopo il gol realizzato contro l'Atletico Madrid, Vedat Muriqi si è raccontato ai microfoni di Relevo. In particolare il kosovaro ha parlato della sua avventura italiana con la Lazio, che non è andata a molto bene.

LEGGI ANCHE ---> Lazio, l'intervista di Marusic nel Match Program contro il Monza

Maiorca, le parole di Muriqi

"Quando ero in Italia ho passato momenti difficili. in Turchia le cose stavano andando bene, poi ho ricevuto la chiamata della Lazio e non ero sicuro di prendere quella decisione. In Turchia la gente mi amava e segnavo tanti gol. Ma dovevo provare quell'esperienza. La Lazio è uno dei migliori club in Italia e all'epoca era anche in Champions League. Ho deciso di partire, ma mi sono infortunato e le cose non sono partite bene. Sono tornato e ho segnato due gol, ma non mi hanno dato la possibilità di giocare. Quando stavo male giocavo anche 45 minuti, quando stavo bene non mi davano la possibilità di giocare. Sono stati due anni molto difficili".

Il rapporto con i compagni e con l'allenatore

"Con i compagni mi sono trovato molto bene, ho ancora tanti ex compagni con cui parlo spesso come Milinkovic, Marusic e Pepe Reina. Questi ragazzi mi hanno aiutato molto. Ho avuto la sfortuna di aver giocato solo quando non stavo bene. All'allenatore non piacevo e non piacevo nemmeno ai tifosi. Ma si tratta pur sempre di calcio. Quando tornavo a casa non ero felice, tornavo arrabbiato e triste. È stata una situazione molto difficile per me, poi è cambiato tutto quando sono arrivato al Maiorca in gennaio".

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram