FOCUS | Il fallimento del calciomercato 2020/21 della Lazio

Pubblicato 
giovedì, 27/01/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-lazio-news-calciomercato-reina-muriqi-fares-musacchio-hoedt-akpa-akpro-escalante-hoedt-pereira
Tempo di lettura: 4 minuti

CALCIOMERCATO LAZIO 2020/2021 - Il calciomercato è da sempre un tema molto discusso, soprattutto in casa Lazio. La piazza biancoceleste negli ultimi anni si è sempre fatta sentire per cercare di spronare la società a compiere una sessione di mercato all'altezza. Molte volte è stato fatto, altre no. Il periodo in cui siamo è perfetto per compiere una riflessione. Infatti i tifosi chiedono acquisti a gran voce, i dirigenti non riescono a vendere per fare mercato. Molti degli attuali esuberi sono frutto di decisioni sbagliate e poco oculate, che hanno portato i capitolini ad avere grandi problemi finanziari nel breve periodo, e quindi grattacapi con l'indice di liquidità.

L'analisi del mercato della Lazio

Per questo, se analizziamo il mercato della stagione 2020/21, il dato che salta all'occhio è molto particolare, e ci fa capire perché la squadra di Lotito si trovi in difficoltà. Tutti i trasferimenti di quell'annata, dopo soli 365 giorni, o poco più, risultano totalmente inutili alla causa di Sarri. Infatti, dei vecchi colpi di mercato non rimane più traccia: molti sono fuori rosa, altri sono lontani dalla Capitale. È un dato che fa pensare e che può essere d'aiuto per le prossime sessioni di calciomercato.

Il calciomercato della Lazio 2020/2021

Il calciomercato per la stagione 2020/2021, sulla carta, è stato molto importante per la Lazio. La squadra dopo anni si era guadagnata sul campo la qualificazione alla Champions League e i tifosi si aspettavano una grande sessione estiva. La società comincia a muoversi, promette grandi colpi e ascolta le richieste di Simone Inzaghi. Dopo la fumata grigia di un grande calciatore come David Silva, arrivano i primi innesti. Questi però, come vedremo, non si sono rivelati funzionali né nel breve periodo, né nel lungo periodo.

Calciomercato Lazio, Pepe Reina

Il primo su tutti è Pepe Reina. Lo spagnolo è arrivato a zero come un fulmine a ciel sereno, all'incirca due milioni di ingaggio per un portiere che ha portato più dolori che gioie. Ha convinto poco e soprattutto è stato troppo discontinuo, non ha entusiasmato i tifosi laziali che ripensano allo stipendio pattuito. Ad oggi, è stato relegato in panchina da Sarri dopo il buon impatto di Strakosha, ed è prossimo alla cessione come svincolato.

Calciomercato Lazio, Gonzalo Escalante

Un altro colpo che era stato già promesso a gennaio è Gonzalo Escalante. L'argentino si è trasferito gratis a Roma, arriva come vice-Leiva per dare respiro al brasiliano. Tra tutti, è uno dei migliori: segna anche qualche goal garantendo una discreta solidità in cabina di regia. Ad oggi, però, si trova in prestito al Getafe dopo essere stato messo fuori rosa.

Calciomercato Lazio, Akpa Akpro

Dalla Salernitana, invece, ancora senza spendere soldi, è giunto Akpa Akpro. Un centrocampista di gamba che ha fatto molto bene in maglia granata. Arriva alla corte di Inzaghi per fare il vice-Milinkovic e dopo un buon primo inizio di stagione, condito anche dal goal in Champions contro il Borussia Dortmund, sparisce completamente. Non è più decisivo, sbaglia molto e risulta essere un problema per i biancocelesti. Al momento si trova in Coppa d'Africa, Sarri non lo considera più ed è in uscita.

Calciomercato Lazio, Mohamed Fares

In estate la Lazio è alla ricerca di un esterno sinistro. Il capitano Senad Lulic è sempre di più sulla via del ritiro e ha bisogno di un sostituto. Dopo una lunghissima trattativa con la Spal, arriva Mohamed Fares per 8 milioni di euro. Il ragazzo si presenta bene, nel ricordo delle belle passate stagioni, nonostante arrivi da un grave infortunio. Anche lui non parte male, è stata una richiesta esplicita di Inzaghi che quindi punta spesso su di lui. Il girone di ritorno, però, è un incubo. Anche l'algerino fa la fine degli altri: non convince più, sbaglia molto e spesso gli viene preferito Marusic adattato. Ovviamente a fine anno viene girato in prestito al Genoa, poi pochi giorni fa viene spostato nuovamente, questa volta al Torino. Al primo allenamento, si rompe il crociato e finisce la stagione.

Calciomercato Lazio, Vedat Muriqi

Il grande colpo di quell'estate è stato Vedat Muriqi. Il kosovaro arriva per completare il reparto d'attacco di Simone Inzaghi. La cifra sborsata è da record: 20 milioni al Fenerbahce. Un centravanti di grande statura e fisicità con tanta tecnica, è pronto per accompagnare Ciro Immobile. Il problema è che non renderà mai come avrebbe dovuto. La stagione si rivela fallimentare con solamente due goal all'attivo. Non riesce ad incidere, sembra fuori luogo e il prezzo pagato comincia a pesargli. Nemmeno con Sarri trova l'intesa giusta: dopo poco più di un anno, è fuori rosa e il suo valore è sceso drasticamente. Non rientra più nei piani della Lazio, è già da tempo con le valigie in mano.

Calciomercato Lazio, Andreas Pereira

Negli ultimi giorni di quel mercato estivo, la Lazio si scatena. In prestito arriva Andreas Pereira, un centrocampista con molta qualità che ha il compito di vice Luis Alberto. Arriva dal Manchester United e fa subito sognare i tifosi biancocelesti. Anche lui, però, rende molto poco: qualche sprazzo e nulla più, gioca con molta discontinuità e non convince mai Inzaghi che lo relega in panchina. Ovviamente, non è stato riscattato ed è stato spedito di nuovo in Inghilterra.

Calciomercato Lazio, Wesley Hoedt

L'ultimo giorno di mercato, la Lazio si copre con un ritorno. Nella Capitale è approdato Wesley Hoedt: centrale difensivo di grande stazza e bravo con i piedi. Inizialmente parte bene, con Luiz Felipe ed Acerbi formano un buon trio. Poi però, il disastro: errori su errori, lento nel coprire e nel leggere le situazioni. Viene preso di mira dalla tifoseria ed esce dal giro dei titolari in poco più di due mesi. Anche lui è stato mandato via, con la grande felicità dei tifosi biancocelesti.

Calciomercato Lazio, Mateo Musacchio

A gennaio la Lazio si trova in grave difficoltà. La squadra non rende al massimo, fa molta fatica nonostante abbia superato il girone di Champions League. C'è bisogno di volti nuovi, ma la società non sembra essere d'accordo. Infatti l'unico colpo che viene messo a segno nel mercato di riparazione è quello di Mateo Musacchio. Il centrale arriva a zero dal Milan, pronto per prendere il posto di un deludente Hoedt. Entra bene all'esordio, poi però affronta il Bayern Monaco. I bavaresi sono il suo incubo, sbaglia totalmente la partita regalando un goal clamoroso ai tedeschi. Dopo quei minuti, nulla più. Esce completamente dai radar di Inzaghi, finisce anche lui molto dietro nelle gerarchie e viene svincolato a fine anno.

Il calciomercato della Lazio 2020/2021: la conclusione

Arrivati a questo punto, possiamo tirare le somme di ciò che è stato il calciomercato della stagione precedente della Lazio. Una sessione estiva e invernale che avrebbe dovuto preparare i biancocelesti ad una grande stagione per compiere il definitivo salto di qualità. È stata compiuta qualche mossa sul mercato, che purtroppo però non è bastata. Tutti i calciatori acquistati si trovano altrove o fuori rosa. Un dato che fa pensare e fa riflettere, anche e soprattutto per il futuro.

Andrea Castellano

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram