FOCUS | Porto, il romantico ritorno di Conçeiçao verso la qualificazione

Pubblicato 
giovedì, 24/02/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-porto-lazio-europa-league-martinez
Tempo di lettura: 2 minuti

AVVERSARIA FOCUS PORTO - Dopo la disfatta del Do Dragao, la Lazio torna all'Olimpico e ospita il Porto. All'andata la squadra di Conçeiçao ha rimontato i biancocelesti per 2-1, grazie alla doppietta di Toni Martinez. I portoghesi arrivano a questa sfida forti del risultato dello scorso giovedì e, durante il romantico ritorno a Roma del loro allenatore, faranno di tutto per difendere il punteggio.

Sérgio Conceição, un’aquila biancoceleste alla guida del Porto

Tra Lazio e Porto si prospetta una grande partita degli ex. Da Fernando Couto a Felipe Anderson, passando per il primo vero indiziato del match: SérgioConceição. Un funambolo del pallone, è stato etichettato come “Twister” perché molto agile e devastante nell’arte del dribbling. Con i “Dragoes” ha un rapporto meraviglioso, di puro amore, ma nel 1998 accetta la chiamata di Cragnotti e arriva a nella capitale. Con l’aquila sul petto approda nella grande Europa: rimane per 2 stagioni, salvo poi tornare un anno nel 2003. Con i capitolini domina in Europa e in Italia, portando a casa qualsiasi trofeo nazionale e non. Mette a referto, in 103 partite, 11 goal e 7 assist, rimanendo nel cuore dei tifosi laziali con goal pesanti e prestazioni da capogiro. Il suo ritorno all’Olimpico sarà romantico, pieno di lazialità e di ricordi di una Lazio stellare: avversari si, nemici mai.

2022, lo stile di gioco del Porto avversaria della Lazio

Il Porto di Conceição si presenta con un classico 4-4-2, come è successo nell’ultima gara contro lo Sporting Lisbona. In porta c’è il giovane, ma di grande esperienza, Diogo Costa. Uno dei portieri più affidabili del panorama portoghese. I centrali difensivi sono Mbemba e la leggenda Pepe. Sulle fasce si muovono Joao Mario, terzino classe 2000 e grande protagonista dell’andata, e Sanusi. In mezzo al campo, le due menti sono Uribe e Vitinha, accompagnati da Fabio Viera, gioiello del calcio rossoverde, e Otavio. In attacco le scelte sono presto fatte, viste anche le tante recenti cessioni: Toni Martinez fa coppia con Taremi. Il primo ha deciso con una doppietta la sfida del Do Dragao. Il secondo è un numero 9 puro, ricordato da tutti per il goal alla Juventus e quello al Chelsea in rovesciata.

Porto, corsi e ricorsi storici

Il Porto è un habitué delle competizioni europee. Nonostante questo, però, i portoghesi e la Lazio si sono affrontati solamente due volte nella loro storia. Entrambe le gare risalgono al 2003 in Europa League, dove all’andata i Dragoes hanno vinto per 4-1, e al ritorno è terminata 0-0. A segno sono andati ClaudioLopez per i capitolini, ManicheDerlei (doppietta) e Helder Postiga, uno degli ex storici, per il Porto. Ovviamente, anche il match di giovedì scorso è entrato negli annali: i ragazzi di Coinçeiçao hanno rimontato la Lazio per 2-1.

Avversaria Lazio 2022, le statistiche particolari sul Porto

Il Porto, in Europa League, non ha mai vinto la prima partita casalinga nella fase a eliminazione diretta (1 pareggio, 4 sconfitte). Il bilancio dei portoghesi, superati i gironi, contro squadre italiane è di 7 vittorie e 4 sconfitte. Tra queste, ci sono anche due finali europee: 2-1 contro la Juventus nella Coppa delle Coppe del 1984 e 1-0 contro il Milan nella Supercoppa Europea del 2003.

Andrea Castellano

Pubblicato il 21/02/2022

, , , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram