LAZIO-RABOTNICKI. Matuzalem opera il sorpasso su Ledesma.

Pubblicato 
martedì, 16/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

In vista del preliminare di Europa League in programma giovedì 18 agosto, Reja sta pensando di lanciare Matuzalem al posto dell'italo-argentino...

(foto Getty Images)

L'ora X sta per scoccare: il 18 agosto si avvicina sempre più e gli ultimi dubbi di Edy Reja sembrano diradarsi. In vista del primo impegno ufficiale della sua Lazio il tecnico goriziano sembra aver ormai scelto l'undici iniziale da mandare in campo contro i macedoni del Rabotnicki.
La certezza è rappresentata dal modulo: è ormai assodata l'idea di ritornare al 4-2-3-1, modulo ormai assimilato dai giocatori e che assicura una maggiore protezione alla difesa.
Quindi giovedi in campo dovremmo trovare la seguente formazione: come preannunciato nei giorni precedenti l'attacco sarà composto Klose che avrà alle sue spalle il trio Mauri,Hernanes e Cissè (schierati in quest'ordine, da destra a sinistra);Marchetti in porta, linea difensiva composta da Scaloni (che ha vinto il ballottaggio con Zauri), Biava, Dias, Radu; sulla mediana invece Brocchi è l'unico ad avere la certezza del posto, mentre Matuzalem sembra aver superato Ledesma nelle preferenze di Reja. Cana sembra essere leggermente dietro a tutti e tre (l'albanese deve ancora assimilare gli schemi tattici biancocelesti).
La sorpresa più rilevante è dunque la presenza tra i titolari di Francelino Matuzalem, "il Professore" come lo ha rinominato Edy Reja per la sua eccelsa capacità di giostrare la manovra della squadra. Tale scelta sembra essere stata agevolata dall'eccezionale stato di forma mostrato dal centrocampista di Natal in tutte le uscite estive che ha disputato la Lazio. Il brasiliano ha sempre esercitato un certo fascino sull'allenatore biancoceleste e non a caso, ogni volta che la sua condizione lo permettava, veniva spesso preferito a Ledesma. In questo ritiro "Matu" è riuscito ad allenarsi con regolarità come non gli riusciva da tempo e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: non ultimo, lo splendido assist per Giuseppe Sculli in occasione della partita di presentazione contro il Real Sociedad. Ora il tecnico si sta convincendo ad affidargli le chiavi del centrocampo, nella speranza che infortuni o colpi di testa dello stesso giocatore, non lo frenino come successe in passato.

DANIELE GARGIULO

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram