lazionews-lazio-lotito-claudio-presidente-lazio
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO TORINO – Nonostante siano arrivate le sentenze, continuano a tenere banco le situazioni legate al caso tamponi e quelle relative a Lazio-Torino. La società biancoceleste non è contenta di ciò che è stato decretato dal Tribunale Federale e dalla Corte Sportiva d’Appello e per questo farà ricorso.

Caso tamponi e Lazio-Torino, il club biancoceleste ha 30 giorni per fare ricorso

Come riporta il Corriere dello Sport, la Lazio e la Procura Federale hanno 30 giorni di tempo per presentare il ricorso. Tuttavia, la pena non potrà essere maggiore rispetto a quanto chiesto inizialmente da Chiné (13 mesi di inibizione per Lotito e 16 per i medici). Il presidente biancoceleste, invece, punta all’assoluzione totale, visto che le motivazioni esposte dal Tribunale sembrano coinvolgere solo i medici. Per quanto riguarda Lazio-Torino i capitolini proveranno ad ottenere il 3-0 a tavolino davanti al Collegio di Garanzia del Coni. Anche in questo caso la società ha 30 giorni di tempo per fare ricorso, che scadono il 30 aprile. Una decisione definitiva verrà comunque presa a ridosso delle scadenze per studiare bene la situazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.