IL TEMPO (G.Cherubini) – C’è una lista presentata da Simone Inzaghi alla società. All’interno una lunga serie di nomi per sostituire Keita Balde Diao. Attaccanti e seconde punte, Lotito e Tare dovranno soddisfare in fretta il tecnico di Piacenza. E’ sfumata l’idea Bacca dal Milan, la trattativa con il Marsiglia infatti è in dirittura d’arrivo, la caccia al partner di Immobile andrà avanti senza sosta. Difficile, ma non impossibile, arrivare ad Azmoun del Rubin Kazan, in realtà la dirigenza biancoceleste non ha mai smesso di crederci. In Spagna intanto attenzione alla candidatura di Nicola Sansone, ex Sassuolo, attualmente di proprietà del Villarreal. Lo scorso anno l’esterno ha collezionato 42 presenze e 9 gol, ma vorrebbe tornare in Italia per convincere Ventura in vista del prossimo Mondiale. Il procuratore è lo stesso di Davide Di Gennaro (Tinti), il sottomarino giallo lo valuta quasi 18 milioni di euro, la Lazio riporterebbe a casa un talento alla Immobile. Occhio anche a Eder dell’Inter, in uscita e alla ricerca di spazio con l’arrivo di Spalletti, è un altro elemento stimato da Simone Inzaghi. Tutto però dipenderà dal futuro di Keita, questa settimana potrebbe diventare quella dell’addio. Con la società lo strappo è totale e le possibilità di un rinnovo sono inesistenti. Il rapporto è ai ferri corti, servirebbe una cessione immediata per tranquillizzare gruppo e ambiente: la Juventus è di nuovo alla finestra e a breve potrebbe presentarsi con un’offerta convincente. In pole però c’è ancora l’Inter di Sabatini, senza dimenticare il West Ham, destinazione poco gradita dall’ex Barca e il suo procuratore Calenda. Per il dopo Djordjevic invece è in vantaggio Caicedo dell’Espanyol, centravanti ecuadoriano con status da extracomunitario, il ds Tare conta di chiudere l’operazione entro pochi giorni. Intanto Di Gennaro scalpita e non vede l’ora di iniziare: “Il calore dei tifosi biancocelesti è impressionante, insieme ci toglieremo belle soddisfazioni. Ho sempre pensato che è più importante ciò che si trova davanti alla maglia – ha spiegato l’ex Cagliari – piuttosto che il numero della stessa. Sono veramente contento di essere alla Lazio, ho scelto la casacca 88, rappresenta il mio anno di nascita. A prescindere da ciò, voglio vivere a pieno quest’esperienza”. Il centrocampista ha firmato un triennale da 1 milione di euro a stagione. A Formello sbarcherà anche un portiere di esperienza, un secondo non troppo ingombrante per Strakosha (ieri in Paideia per accertamenti), possibilmente dal campionato italiano. Nel mirino Mirante, Lamanna e Karnezis. Infine sabato sera la squadra è rientrata a Roma dopo due settimana di ritiro ad Auronzo di Cadore. Mister Inzaghi ritroverà il gruppo soltanto mercoledì pomeriggio alle 18. Giovedì invece andrà in scena una doppia seduta, mentre venerdì la Lazio partirà per l’Austria, direzione Walchsee. Si tratta di una piccola cittadina situata in una località montuosa al confine con la Germania, circondata dal verde e adiacente ad un lago. E proprio davanti a questo specchio d’acqua scatterà la seconda fase della preparazione estiva. Il 5 agosto poi è in programma l’amichevole contro il Malaga in Spagna. Nella Capitale due giorni più tardi inizierà la settimana anti-Juventus. Ci siamo, la stagione è ufficialmente ripartita.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.