Lazio, tutti elogiano Immobile: da Del Piero e Signori fino ad Hamrin

Pubblicato 
sabato, 11/06/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-lazio-bologna-serie-a-immobile
Tempo di lettura: 3 minuti

LAZIO RASSEGNA STAMPA - 182 gol in Serie A, tredicesimo posto nella classifica marcatori all time del campionato italiano: questo è Ciro Immobile, uno degli attaccanti italiani più forti della storia. A confermarlo e ad incoronarlo sono intervenuti ai taccuini del Corriere dello Sport alcuni dei migliori bomber del nostro campionato. Questi sono: Del Piero, Hamrin, Altafini, Di Natale e Signori. Tutti hanno elogiato il numero 17 e tutti sostengono che possa segnare ancora molto, superando anche i loro stessi record. Di seguito le loro parole.

Le parole di Del Piero

"È vero, abbiamo avuto modo di vederci e parlarci a distanza, in onda su Sky, dopo alcuni dei suoi tanti gol, ed è sempre stato molto carino nei miei confronti. Lo ringrazio e mi fa piacere. Io credo che ci possa unire la mentalità con la quale lo vedo ogni volta lottare e, ribadisco, lavorare per migliorarsi nel tempo, anche in età più matura. Non ho grande gelosia per i miei record, anzi sono contento che se ne parli e che ci sia chi possa dare il massimo per superarli. Dunque, quando accadrà gli farò i complimenti. All'epoca era già chiaro che avesse una struttura fisica e delle potenzialità da giocatore di alto livello. Certamente non era possibile prevedere una carriera come quella che ha fatto, soprattutto dal punto di vista della realizzazione. E della continuità con la quale riesce a fare gol e a essere determinante. Certamente si capiva che avesse l'atteggiamento e l'umiltà necessaria per migliorarsi sempre".

Le parole di Del Piero sulle critiche in Nazionale

"Quelle ci sono e ci saranno sempre, non me ne sono mai lamentato, anche se a volte danno fastidio. Basta che in Nazionale ci sei e sei tra quelli che hanno l’onore immenso di vestire quella maglia. Credo che questo valga anche per Ciro. Ha vinto un Europeo, e sono certo che avrà ancora occasioni per essere protagonista".

Le parole di Hamrin

"È stato molto bravo e lo dice la sua carriera. Ha segnato tanti gol. La sua migliore caratteristica a mio giudizio è la capacità di farsi trovare sempre al posto giusto nel momento giusto. Ogni partita ha almeno un paio di occasioni per realizzare una rete e non è certo una casualità. A 32 anni può continuare a fare gol in grande quantità, ma dipende molto anche dai compagni di squadra. Sarri lo può aiutare e se le cose continuano a girare in un certo modo, lui può tranquillamente superare il mio record".

Le parole di Altafini

"Merita sicuramente di arrivare a quota 200 gol e di superarla. È un grande attaccante, mi ricorda Signori per la facilità con la quale riesce ad andare a segno con continuità ogni stagione, proprio come Beppe con la maglia della Lazio. Adesso è 32enne, può ancora migliorare il suo bottino. Io ho continuato a giocare e segnare fino a 38 anni... L'età non è un problema quando sei forte e quando sai come fare gol. E Ciro Immobile sa bene come si fa. Sono certo che possa riuscire anche lui a superare quota 200 e battere altri record. Se lo merita per quello che sta facendo".

Le parole di Di Natale

"Io ero a circa 150 reti quando avevo 34 anni e ho chiuso a 209. Immobile ha tanta strada davanti... Ciro ha 32 anni, se starà bene fisicamente e mentalmente raggiungerà una quota spaventosa. Gli auguro tutto il bene possibile, se mi supera sono felice. È comunque un italiano che sorpassa un italiano. Io superai Roberto Baggio, un vero idolo, è stato un sogno e una grande gioia. Se Immobile lo farà nei mie confronti potrà solo farmi piacere. Un grandissimo attaccante, non può essere altrimenti se vinci per 4 volte il titolo come migliore marcatore del campionato. Può migliorare ancora, quello che ha fatto alla Lazio è qualcosa fuori dal normale. Si muove tanto, attacca la profondità sotto porta non sbaglia quasi mai, fa sempre la differenza. Il gol ce l'hai dentro oppure no, i numeri non mentono mai".

Le parole di Signori

"Sicuramente batterà tutti quelli che gli stanno davanti, compreso me. Immobile ha dimostrato di essere un attaccante completo ed è ancora giovane. Ha tutte le possibilità, viste le medie degli ultimi anni, di arrivare in una posizione importante nella classifica di tutti i tempi". 

LEGGI ANCHE: Immobile: "Con Sarri c'è stato un grande lavoro con la difesa. La Nazionale…"

, , , , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram