Lazio, Zaccagni tra le certezze di Sarri

Pubblicato 
giovedì, 09/06/2022
Di
Martino Cardani
lazionews-lazio-venezia-zaccagni
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO ZACCAGNI SARRI- La prima stagione di Mattia Zaccagni, arrivato la scorsa estate agli ultimi respiri del mercato, è stata positiva. L'ex del Verona ha migliorato costantemente il suo gioco e il suo rendimento, fino al finale da protagonista. Proprio nelle ultime settimane, tuttavia, qualche ombra si è insinuata sul suo cammino.

Lazio, per Zaccagni un passato luminoso

Prima di tutto i numeri: 39 presenze stagionali, 7 gol (6 in campionato, 1 in Europa), Non male per un nuovo arrivato. Mattia Zaccagni ha saputo prendersi la Lazio e spera di poterlo fare ancor di più la prossima stagione, la prima che vivrà interamente da biancoceleste. Arrivato il 31 agosto, a un soffio dalla chiusura del mercato, la sua avventura a Formello è stata in crescita continua, fino a diventare uno dei perni fondamentali del gioco di Sarri. Idee, corsa, cross, assist e gol. Tutto sembrava perfetto, fino alla ciliegina sulla torta rappresentato dalla partita contro il Verona, sua ex squadra, in un Olimpico pieno all'inverosimile. Nella gioia di quella festa, tuttavia, qualcosa è andato storto: l'infortunio a inizio ripresa ha dato inizio a qualche settimana di nuvole per Zaccagni, che spera di scacciarle al più presto.

Un presente complicato

L'infortunio ha, parzialmente, spento l'entusiasmo del ragazzo, soprattutto per le polemiche legate alla Nazionale. "La sua defezione e quella di Lazzari sono una sorpresa per me. Stavano bene. Mi hanno detto che non erano in grado di giocare e li abbiamo mandati a casa", così ha parlato il CT Mancini. La Lazio si è affrettata a pubblicare gli esiti degli esami strumentali, il ragazzo a postare le immagini delle cure ma, inevitabilmente, questa polemica qualche strascico l'avrà. Fuori dal calcio giocato, dopo la gioia per aver dichiarato il sesso del futuro figlio all'Olimpico, Zaccagni è stato investito dalle polemiche dopo la festa della Roma per la Conference League. Zaniolo, ex di Chiara Nasti, compagna di Zaccagni, avrebbe sorriso a un coro dei tifosi giallorossi che mettevano in dubbio la paternità del nascituro. Niente di grave, se non che tutto sarebbe emerso durante il ritiro della Nazionale, condiviso proprio con il calciatore della Roma. Zaccagni dovrà essere bravo a restare concentrato e tranquillo, la Lazio ha bisogno di lui.

Un futuro da protagonista

Un passato recente luminoso, un presente complicato, un futuro tutto da scrivere. Zaccagni ha tutte le carte in regola per poter brillare nella Lazio del futuro anche perché, come riporta il Corriere dello Sport, il 4-3-3 ormai consolidato di Maurizio Sarri sembra fatto per esaltarlo. Le premesse sono ottime e, quest'anno, Mattia avrà la possibilità di prepararsi partendo dal ritiro di Auronzo di Cadore. Sarri non vede l'ora di rivederlo in campo, così come i tifosi. Non resta che aspettare il nuovo, vecchio Zaccagni.

LEGGI ANCHE: Lazio, a Castelfranco si pianifica il futuro

,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram