Tempo di lettura: < 1 minuto

candreva_de_rossi_italia_spagna

 

LA REPUBBLICA (F. S. INTORCIA) – Nel predominio di JUVENTUS e MILAN hanno fatto breccia due romani come: Daniele De Rossi e Antonio Candreva. Uno di Ostia, ma con casa a Campo de’ Fiori e l’altro di Tor de’ Cenci sono stati i migliori nel match contro la Spagna. Come riporta l’edizione de “La Repubblica”, il centrocampista giallorosso è stato un toro nell’arena annullando INIESTA fino a quando ha giocato a centrocampo, perfetto quando si è spostato in difesa. Non basta il turno di riposo contro il Brasile a spiegare la sua prestazione straordinaria. È una questione di testa, di sangue da centrocampista internazionale. Queste sfide le fiuta, le sbrana. Sempre secondo a Roma, perennemente sotto esame per stile di gioco e di vita, recupera la sua dimensione mondiale quando si veste d’azzurro e spiega chiaro e tondo che «in città si vive di calunnie, in Nazionale mi sento importante». Adesso potrebbe andare al Chelsea. Destino inverso per CANDREVA, arrivato tra le polemiche per una simpatia verso la Roma. Ha conquistato tutti a suon di prestazioni maiuscole. Un gol nel derby, la conquista della Coppa Italia e la maglia da titolare con la Nazionale hanno convinto LOTITO ha riscattare la prima metà del suo cartellino. Insieme a DE SCIGLIO è sicuramente la nota positiva di questa Confederations Cup.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!