CALCIOMERCATO

LE PAGELLE di Paolo Cericola: Lazio KO. Male Reina, Correa c’è

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS LAZIO PAGELLE –  Termina 3-1 JuventusLazio. Terza sconfitta di fila per i biancocelesti che, dopo il K.O. contro il Bayern Monaco e Bologna vengono travolti dalla squadra di Andrea Pirlo. Tabellino marcatori aperto da Correa, Rabiot risponde e Morata la chiude con una doppietta. Ecco i migliori e i peggiori secondo le pagelle di Paolo Cericola.

Juventus-Lazio, le pagelle di Paolo Cericola

Reina 4,5 – Sbaglia tutto sul goal del pari. Fa il passo per coprire sul passaggio centrale e Rabiot lo fulmina sul palo del portiere. Bravo su Chiesa ma con Morata potrebbe fare di più.
Hoedt 5 – Ha Morata con diretto avversario che contiene a fatica. Lo spagnolo lo brucia nella ripresa in più occasioni.
Acerbi 5,5 – Si piazza a sinistra spingendo tanto ma fatica troppo a chiudere come fa da centrale.
Marusic 5 – Dal primo minuto in difesa, alterna cose buone ad errori di piazzamento. Sulla rete subita del pareggio, il montenegrino è fuori zona.
Lulic 5 – Chiesa è un pessimo cliente che contiene a strappi. Esausto, Inzaghi lo leva ad inizio ripresa.
Milinkovic 6 – Prende il pallino sin dai primi minuti. Giganteggia a centrocampo dove la Juve fatica a contenere la sua forza. Prende una gran traversa di testa.
Leiva 5 – Bravo a leggere ogni movimento bianconero in anticipo nella prima mezz’ora, ma alla lunga si spegne. Inzaghi lo sostituisce a inizio secondo tempo.
Luis Alberto 5 – La Juve lo lascia libero di spaziare per il centrocampo. Tranne per una giocata leziosa, lo spagnolo non si vede mai.
Fares 6 – Torna titolare dopo più di tre mesi e lo fa con personalità. Spinge tanto sfiorando ripetutamente la rete nel primo tempo, cala nella ripresa.
Correa 6,5 – La migliore gara dell’anno per l’argentino. Aiuta a coprire ed è devastante in accelerazione. Mette a segno un gran goal.
Immobile 5 – Si sacrifica come sempre aiutando i compagni rientrando anche in difesa. Non ha occasioni per far male.
Inzaghi 5 – Perde la terza gara consecutiva allontanandosi in maniera pericolosa dalla zona Champions. Regge trenta minuti l’urto della Juve e gioca anche meglio poi si spegne evidenziando anche una scarsa tenuta fisica e nervosa.
Escalante 4,5 – Non è il vice Leiva e si vede.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI