CALCIOMERCATO

LE PAGELLE di Paolo Cericola: Lulic entra al 71′ e riconquista la fascia. Muriqi la insacca nel finale

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti
- Advertisement -

LAZIO PARMA COPPA ITALIA PAGELLE – Termina 2-1 la sfida tra Lazio e Parma, valida per l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia. I biancocelesti hanno battuto gli emiliani con la rete di Muriqi, che ha riportato in vantaggio la squadra di Inzaghi. Ad attenderli, ora, ci sarà l’Atalanta di Gasperini. Queste le pagelle del nostro direttore, Paolo Cericola.

Lazio-Parma, le pagelle di Paolo Cericola

Strakosha 6,5 – torna dal primo minuto. Una sola parata su uscita bassa nei primi minuti, Il Parma punge nel finale costringendolo ad un grande intervento su Sprocati. Nulla può sul pari.
Parolo 6,5 – è l’uomo buono per tutte le occasioni. Inzaghi lo piazza dietro ma lui si toglie quasi subito lo sfizio di sbloccare la gara.
Hoedt 6 – commette qualche leggerezza in partenza disimpegnando in maniera errata qualche uscita. Cresce alla distanza
Acerbi 6,5 – spinge tanto da esterno sinistro. Diventa un fluidificante sempre insidioso.
Lazzari 6 lascia il motorino del derby nello spogliatoio scegliendo una più comoda bicicletta a motore sufficiente per dominare la fascia destra.
Akpa akpro 6 – sempre ordinato in ogni giocata. Attendo a chiudere e ripartire. Serve anche un buon assist a Muriqi.
Escalante 6 – fa sentire peso e posizione con intelligenza tattica. Filtra con personalità.
Milinkovic 6 – va al piccolo trotto. Governa il centrocampo con assoluta tranquillità.
Fares 6 – rientra dopo il lungo infortunio. Non è ancora fluido. Fatica ad accelerare in maniera pericolosa. Mette un paio di buoni cross
Pereira 6,5 – ancora una volta Inzaghi lo piazza al posto di Correa. Si danna l’anima giocando palloni di qualità. Prende un palo. Mai banale, peccato Inzaghi lo tolga dopo un’ora !
Muriqi 6 – sfortunato sul palo nel primo tempo, incide molto poco. Trova la zuccata giusta nel finale.
Inzaghi 6 – schiera solo 3 titolari pensando al Sassuolo domenica in campionato. Troppa ed eccessiva confidenza nel gestire il minimo vantaggio. Rischia troppo…..
Ora l’Atalanta !
Lulic 6,5 – torna 351 giorni si riprende il suo posto al 71º minuto. Salva subito un goal quasi fatto.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI