lazionews-verona-lazio-immobile-luis-alberto
Foto LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

HELLAS VERONA LAZIO PAGELLE – Show biancoceleste allo stadio Bentegodi di Verona. La Lazio batte l’Hellas per 5-1, trovando la seconda vittoria consecutiva in Serie A. Dopo l’iniziale svantaggio arrivato su calcio di rigore trasformato da Amrabat, l’undici di Simone Inzaghi travolge gli avversari grazie a una tripletta di Ciro Immobile e ai gol di Milinkovic e Correa. Queste le pagelle del nostro direttore, Paolo Cericola.

Hellas Verona Lazio le pagelle di Paolo Cericola

Strakosha 7 Nel primo tempo subisce il rigore e nulla più, nella ripresa bravo su Borini, bravissimo su Salcedo.
Patric 7 Tonico e sempre lucido. Dalla sua parte il Verona spinge molto raramente. Sempre sul pezzo
Luiz Felipe 6,5 Inzaghi lo piazza nuovamente centrale e lui fa il suo in modo ordinato, incrocia Zaccagni procurando il rigore del vantaggio scaligero, ma sembra fortuito
Acerbi 7 Non molla nulla. Anche non al meglio è sempre lì. Sale spesso in aiuto di Anderson spingendosi anche in avanti in maniera incisiva
Marusic 6 Si vede molto poco. Senza Lazzari la spinta sulle fasce è poca roba
Luis Alberto 7 Qualche giocata delle sue, ma poche sono quelle incisive. Non butta mai il pallone, ragiona sempre e permette alla squadra di essere sempre lucida
Parolo 7 Tanta interdizione. Protegge la difesa e centralmente il Verona non entra mai. Ruvido quando c’è da essere ruvidi
Milinkovic 7,5 Il suo Diesel si scalda nel primo tempo dove incide poco, nella ripresa si prende il centrocampo e fa la differenza. Il suo 2 ad 1 indirizza la gara.
Anderson 7 Gioca con personalità. Spinge poco, ma copre tanto limitando Faraoni che dalla sua parte spinge molto
Correa 6,5 Torna dal primo minuto, ma evidenzia il ritardo di brillantezza. Sfrutta al meglio l’occasione che ha e chiude la gara
Immobile 8,5 In crescita fisica e si vede in ogni movimento. È un pericolo continuo. Si procura il rigore del pari che lo porta a quota 32, ma il 33º è da campione vero, da mettere i bambini davanti alla tv. Apre il piatto a giro sul palo lungo. Applausi non solo da Inzaghi. Supera Chinaglia nella classifica dei bomber laziali a 123 e raggiunge Lewandowski comeRe dei Bomber europei fermo a 34.
Inzaghi 7,5 Fa il record di punti biancocelesti, oggi già 75, in un campo difficile come quello di Verona. La sua Lazio torna a giocare come sa e si vede. Aggancia l’Atalanta al terzo posto ad 1 punto dall’Inter seconda a 180 minuti dalla fine della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
Nella notte dei tempi, era il 1994, decisi che il giornalismo doveva essere la mia strada; così è stato. Ho iniziato con il nuoto poi il calcio dei grandi. Ho consegnato giornali nei bar, nei circoli, per strada, annusando il profumo delle rotative ed il fascino della stampa su carta. Mondiali, europei, Nazionale, il miglior momento del calcio Nazionale con le ‘7 sorelle’....non mi sono fatto mancare nulla. Ho lavorato per il Corriere dello Sport, il Tempo, il Giornale, l’agenzia di Stampa Dire, Radio Incontro e dal 1997 sono inviato di Radio Radio. L’unico hobby che ho coltivato ed al quale non rinuncio: 3 figli meravigliosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.