Restiamo in contatto

NOTIZIE

LE PAGELLE di Paolo Cericola: Strakosha limita i danni, Muriqi non incide

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

SASSUOLO LAZIO PAGELLE – Atto finale della stagione 2020/2021. La Lazio ha chiuso il campionato con una sconfitta per 2-0 sul campo del Sassuolo. I neroverdi, anche in 10, hanno conquistato i tre punti con le reti di Kyriakopoulos e Berardi. Queste le pagelle del nostro direttore, Paolo Cericola.

Sassuolo-Lazio, le pagelle di Paolo Cericola

Strakosha 6 – Prende goal al primo tiro in porta. Parte troppo tardi per poter deviare. Sul rigore Berardi lo spiazza….fa due miracoli nel finale.

Marusic 5 – Kyriakopoulos sembra Garrincha dei tempi d’oro. Il greco è incontenibile, finché non si fa espellere, tanto da soffrirlo troppo 

Parolo 5,5 – E’ l’uomo di tutte le occasioni e di tutti i ruoli. Rispolverato da difensore centrale evidenzia su Caputo di essere fuori ruolo…..salva il 3 a 0 nel finale sulla riga di porta 

Radu 5,5 – Ordinato non va mai in affanno ma si affaccia raramente in avanti 

Lazzari 6 – L’unico con una marcia in più che lotta fino alla fine. Qualche buona accelerazione ma è troppo solo 

Akpa Akpro 5 – Slegato, falloso, mai in partita. Sbaglia un goal di testa, perde il pallone che porta al raddoppio di casa 

Leiva 5,5 – Si vede molto poco. Lento messo spesso in mezzo dalla velocità ed aggressione dei centrocampisti emiliani 

Cataldi 5,5 – Ci mette voglia ma gira spesso a vuoto. 

Lulic 6 – L’ultima la gioca anche da attaccante dopo l’uscita di Correa. Solito cuore e generosità. A lui si deve dire solo grazie ! 

Correa s.v. – Regge 18 minuti il polpaccio destro prima di alzare bandiera bianca. 

Muriqi 5 – Corre tanto ma quando c’è da fare la differenza davanti alla porta palesa tutti i suoi limiti 

Inzaghi 5,5 – Chiude la stagione nel modo peggiore ma onestamente con gli uomini a disposizione era difficile far meglio. Chiude la stagione sesto in classifica e Nelle prossime ora si saprà del suo futuro….

Fares 5 – Entra per Correa senza mai incidere. Tenta qualche timida sortita in avanti.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *