lazionews-lazio-lulic-senad
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO LULIC – La Lazio cade nuovamente, questa volta per 2-0 contro il Bologna. Per commentare la prestazione incolore della squadra, il capitano Senad Lulic è intervenuto ai microfoni di Sky e dei canali ufficiali del club. Queste le sue parole.

Prestazione incolore della squadra

“Questa sconfitta brucia tanto perché venivamo dal Bayern Monaco. Volevamo fare un passo in avanti, abbiamo fatto la partita, avendo anche occasioni, purtroppo però il calcio è così, con episodi come il calcio di rigore che segnano un risultato. Sono cose che capitano, è fondamentale ripartire immediatamente. Ci è mancato qualcosa negli ultimi metri, servono più pazienza e lucidità per mandare il compagno in porta”.

Poca lucidità sotto porta

“Le occasioni le abbiamo create ma è mancato il gol, avremmo potuto giocare anche un’altra partita ma la palla non sarebbe comunque entrata. Ora ci aspetta una settimana importante con due partite, non c’è tempo per pensare ma bisogna guardare avanti perché solamente insieme possiamo tornare sulla buona strada. Condizione fisica? Sto bene, ormai mi alleno da tempo con la squadra e sto migliorando per aiutare nel migliore dei modi”.

Difficoltà nel riprendere dopo un anno

“Fisicamente sto bene, sto migliorando ma è difficile entrare ed incidere. Cercherò di aiutare la squadra nel migliore dei modi. Oggi era difficile fare gol per la prestazione fatta”.

Quali insidie porta il Torino

“Dobbiamo guardare noi stessi e non le altre squadre, dobbiamo tornare a giocare come sappiamo e tornare a far bene”.

Preoccupazione per la brutta prestazione

“Non so se alcuni non hanno digerito la sconfitta contro il Bayern. Se l’anno prossimo vogliamo tornare in Champions partite come queste non vanno perse. Siamo un po’ preoccupati dopo due sconfitte in pochi giorni. Dobbiamo analizzare cosa è andato male, e lavorare sui nostri errori. Nelle prossime settimane verranno tante partite e dimostreremo che non siamo quelli visti stasera”.

Rapporto tra nuovi arrivi e senatori

“Il rapporto tra noi senatori e i nuovi è ottimo. Pereira è un giocatore forte, ma forse deve ancora ambientarsi. Quest’anno ha giocato poco, ma ci sono tante partite in cui può fare bene. Difficile giocare quando hai davanti calciatori come Milinkovic e Luis Alberto, ma anche loro rifiateranno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.