CALCIOMERCATO

Lulic, una favola ai titoli di coda

- Advertisement -

Tempo di lettura: < 1 minutoSe andrà via non sarà un ex come tanti. Il bosniaco, eroe del 26 maggio, in questi tre anni si è trovato il posto fisso, si è preso il popolo laziale, ha scritto la storia. Stasera col Bologna potrebbe essere la sua ultima in maglia biancoceleste e pensare che proprio contro gli emiliani Lulic ha realizzato il suo primo gol in serie A, era il 23 ottobre 2011. Se andrà via sarà anche per sua volontà, Lotito infatti non si è mai dichiarato propenso a cederlo ma ha fissato il cartellino a 18 milioni e sarà difficile dire di no se dovesse arrivare tale offerta. Resta l’amarezza fra i tifosi, consapevoli che la Lazio al momento non rappresenta un trampolino per la carriera dei suoi talenti e non può essere considerata da tutti una base d’arrivo. Smentita la voce proveniente dalla Bosnia che voleva le visite mediche a Torino già in programma, si attende la stretta finale della Juventus sul giocatore. Lulic, come ricorda Il Corriere dello Sport (D.Rindone), ha in programma in ogni caso una sorpresa per i tifosi in occasione del primo anniversario della vittoria della Coppa Italia. Stasera sarà la partita degli addii, con ogni probabilità, anche per i due pilastri della difesa: Biava e Dias. Una punta di nostalgia già si sente ma la consapevolezza che un ciclo si è chiuso c’è. Un nuovo inizio è possibile, è auspicabile.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI