Tempo di lettura: 2 minuti

MATUZALEM LAZIO – Non ha lasciato ottimi ricordi alla Lazio Francelino Matuzalem, soprattutto a causa del brutto fallo ai danni di Brocchi durante un Genoa-Lazio del 2013 che costò la carriera all’ex Milan. Il brasiliano era stato protagonista sui social qualche mese fa, postando una foto in cui sembrava essere tutt’altro che dispiaciuto dell’accaduto. Durante una diretta instagram di Gianluca Di Marzio, l’ex centrocampista è tornato a parlare dell’accaduto e non solo. Di seguito la foto incriminata e le parole di oggi.

Gli anni alla Lazio

“In campo mi trasformavo. Nella mia carriera ho fatto tanti falli, sono contrasti di gioco. Tanti hanno detto che ci avevo messo cattiveria. Subito ho chiamato Brocchi per chiedergli scusa, lui mi ha risposto che si era incastrato il piede nell’erba, e purtroppo era lo stesso di cui ho parlato anche col direttore Tare, ma anche lui mi ha tranquillizzato. In Italia ho giocato con tanti campione, anche Klose, giocatori che sapevano gestire l’età, i momenti. Sono stati anni bellissimi. Se fossi stato un professionista, sarei rimasto o comunque sarei andato in una squadra di pari livello. Magari in settimana scherzavo troppo durante l’allenamento, mangiavo troppo o bevevo qualche bottiglia di vino in più”.

L’arrivo in Italia

“Sono nato in un quartiere molto povero, i miei amici avevano pistole, andavano a rubare, usavano droghe. Per mia fortuna a 15/16 anni sono andato a Bahia per fare un provino. La svolta è stata quando sono venuto in Italia, sono cresciuto come uomo. Il calcio mi ha aiutato tanto, tanti amici sono andati in galera, per dir la verità anche mio fratello. L’ambientamento in Italia è stato difficile, sono una persona molto timida. Non sapevo una parola d’italiano. Ho subito chiamato mia madre, volevo tornare a casa. Lei mi ha risposto ‘Sei andato fin lì, ora rimani’”.

Il Coronavirus in Brasile

“La gente ha paura, la tv parla sempre di questa situazione. Hanno chiuso piccoli negozi, inizia a diventare un po’ complicata. In questo periodo dobbiamo stare dentro casa, cerco di godermi la mia famiglia. Quando posso vado in spiaggia. È da un anno che sono in Brasile, mi manca un po’ tutto dell’Italia. Ho un affetto enorme per il vostro Paese, i miei figli sono nati lì. Appena finirà questo periodo, cercherò di tornare.”

La foto postata lo scorso settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.