CALCIOMERCATO

Mendieta: “L’Italia è la migliore squadra del torneo, ma ha anche dei punti deboli”

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto

ITALIA SPAGNA MENDIETA – Manca poco ormai alla tanto attesa semifinale di Euro 2020 tra Italia e Spagna. Gaizka Mendieta, ex giocatore della Lazio, ha presentato il match al Corriere dello Sport.

Intervista Mendieta: sulla gara tra la Spagna e l’Italia

“Giocare contro l’Italia è dura, questa partita lo sarà ancora di più perché sono la migliore squadra del torneo. Sia in termini di rendimento che di equilibrio. Ha anche dei punti deboli e sono sicuro che Luis Enrique li ha già studiati per poi approfittarne. Mi auguro che la Spagna sia migliore sia nella fase offensiva che in quella difensiva, senza concedere occasioni all’avversario e sfruttare quelle che ci si presentano”.

Su Mancini

“Mancini ha fatto un lavoro partendo da zero dopo un ricambio generazionale tra gli Azzurri, un po’ come Luis Enrique. Ha convocato giocatori giovani, non solo quelli che giocano nelle big come Juventus, Inter, Milan o Roma. Ha scelto giocatori forti fisicamente, mentalmente e tatticamente per il suo progetto. Ha lavorato con questa squadra per tre anni e ora raccoglie i risultati. E’ lo stesso Mancini che vedevamo da giocatore: esigente che ama l’equilibrio, ma anche la creatività e comando in fase di possesso”.

Sul centrocampo dell’Italia

“Direi che il centrocampo è spettacolare in quanto a energia e lavoro. Magari non è creativo come Iniesta e Xavi, ma il centrocampo ha tante opzioni. L’Italia può contare su Locatelli, Chiesa, Barella e sullo stesso Verratti. Ci sono tante alternative, forse Verratti è un po’ più lento quando tiene il pallone, ma non hanno alcun dubbio quando tengono palla o quando vanno direttamente in porta”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI