Midtjylland-Lazio 5-1: una Lazio presuntuosa viene umiliata in Danimarca

Pubblicato 
giovedì, 15/09/2022
Di
Martino Cardani
lazionews-midtjylland-lazio-europa-league-22
Tempo di lettura: 3 minuti

MIDTJYLLAND LAZIO EUROPA LEAGUE 22- In Danimarca la Lazio di Sarri è ospite del Midtjylland di Capellas per la 2^ giornata della fase a gironi dell'Europa League 2022/23. I padroni di casa sono stati sconfitti al debutto dallo Sturm Graz, i biancocelesti hanno strapazzato il Feyenoord all'Olimpico. Ecco la diretta e il tabellino della partita.

LEGGI ANCHE----> Radu: "Mi sento bene, sono pronto a dare tutto in campo"

Midtjylland-Lazio 5-1, la sintesi della 2^ giornata di Europa League 22 / 23

Primo Tempo

Partono forti i padroni di casa nei primi 5 minuti, ma senza creare occasioni. La Lazio, nonostante l'aggressività degli avversari, inizia a prendere campo e sicurezza.

Prima traversa e poi gol Midtjylland

La partita non offre grandi spunti fino al minuto 26. Bella azione in ripartenza veloce dei danesi, ma la Lazio offre ben poca opposizione. Prima Isaksen, liberatosi in area, calcia forte e bene battendo Provedel ma centrando la traversa. Quindi, sulla respinta, il Midtjylland recupera la sfera e serve Paulinho che si gira in area e fredda il portiere biancoceleste. Al 26° Midtjylland 1-0 Lazio.
La V.A.R. controlla per un sospetto fuorigioco, ma il gol viene convalidato.

Raddoppio Midtjylland

La Lazio pare frastornata. Perde subito la sfera e i padroni di casa accelerano in verticale. La difesa sembra in difficoltà e fuori posizione e, infatti, il Midtjylland trova Kaba libero in area. Gila scivola ed è un gioco da ragazzi per l'attaccante battere Provedel per il 2-0. Siamo al minuto 30.

Occasione Laizo

Prova a scuotersi una Lazio irriconoscibile. Al minuto 36 arriva la prima palla-gol per gli uomini di Sarri. Pedro, dal lato destro dell'attacco, calcia bene a giro. Attento Lossl, che risponde presente. Il primo tempo termina 2-0 per i danesi. Da rivedere la Lazio, la cui prova è assolutamente insufficiente.

Secondo Tempo

Palo Lazio

La Lazio non sembra reagire come dovrebbe. Nonostante questo arriva un'occasione, da angolo. Luis Alberto calcia a giro e colpisce l'esterno del palo. Il portiere sembrava sorpreso.

Rigore Midtjylland e 3-0

Sul palo della Lazio ripartono i danesi. Cataldi trattiene in area Isaksen, oggi incontenibile. Il giocatore di casa si lascia cadere, ma viene concesso il rigore. Evander calcia alla destra di Provedel, che sceglie il lato sbagliato. Minuto 51, 3-0 Midtjylland.

GOOOOL DELLA LAZIO!! Milinkovic dal limite accorcia le distanze!

Giro palla al limite dell'area degli avversari per la Lazio. Milinkovic viene servito all'altezza della lunetta, in posizione centrale. Calcio verso la porta di Lossl, che sbaglia clamorosamente l'intervento sul tiro centrale. 56° minuto, la Lazio accorcia le distanze.

Marusic su Isaksen: rigore parato da Provedel, ma Isaksen sulla respinta fa 4-1

Il Midtjylland si distende e fa male. Marusic è in ritardo su un lancio lungo e Isaksen entra in aera e salta il difensore biancoceleste in dribbling. Marusic lo stende, secondo rigore di serata per i danesi. Dal dischetto ancora Evander. Questa volta Provedel intuisce e para ma, sulla respinta, Isaksen trova il gol. Ha segnato il migliore in campo al minuto 67. 4-1 Midtjylland sulla Lazio.

Ancora Midtjylland, 5-1

Cross dalla destra dei danesi. Spunta dalla parte opposta, liberissimo, Sviatchenko, che appoggia in rete in allungo. La Lazio è ferma, imbarazzante in difesa e completamente fuori dalla partita dal punto di vista psicologico.

Occasione Felipe Anderson

In una partita che sembra aver poco da dire, la Lazio prova almeno a salvare la faccia. Con risultati comunque scarsini. In una delle poche sbavature dei danesi, al 78°, Felipe Anderson si trova la palla del 5-2 ma, da posizione laterale ben all'interno dell'area avversaria, calcia fuori.

Occasioni Cancellieri e Milinkovic

Cala il Midtjylland e la Lazio prova a creare qualcosa. Prima Cancellieri, che va vicino alla gioia personale in Europa League calciando da due passi dalla porta, tiro deviato, quindi Milinkovic che, di testa, non trova la porta.

Finisce una partita pessima dei biancocelesti

La Lazio esce dal campo con una sconfitta pesantissima. Non preclude il cammino europeo, ma può fare, malissimo al morale e alla stima di una squadra che ci arrivava con tanta, forse troppa sicurezza. La squadra di Sarri è parsa presuntuosa e ha raccolto una sconfitta umiliante.

Midtjylland-Lazio 5-1, il tabellino

MIDTJYLLAND (4-3-3): Lossl; Thychosen, Sviatchenko, Dalsgaard, Paulinho; Olsson, Martinez (61' Charles), Evander; Isaksen (76' Chilufya), Kaba (87' Andreasen), Dreyer (61' Sisto). 
A disposizione: Olafsson, Ugboh, Gartenmann, Andersson, Sisto, Chilufya, Kouakou, Byskov, Hansen, Sørensen, Charles, Juninho. 
Allenatore: Capellas.

LAZIO (4-3-3):  Provedel; Radu (52' Marusic), Romagnoli, Gila, Hysaj; Luis Alberto, Cataldi (69' Marcos Antonio), Vecino (52' Milinkovic); Pedro (52' Cancellieri), Immobile (76' Romero), Felipe Anderson. 
A disposizione: Maximiano, Magro, Patric, Marcos Antonio, Cancellieri, Casale, Romero, Milinkovic, Bertini, Marusic, Basic. 
Allenatore: Maurizio Sarri

NOTE:

Arbitro: sig. Dabanovic (Montenegro)
Marcatori: Paulinho (M., 26'); Kaba (M., 30'); Evander (M., Rig., 52'); Milinkovic (L., 56'); Isaksen (M., 69'); Sviatchenko (M., 72').
Ammonizioni: Paulinho (M., 55'); Lossl (M., 61'); Romagnoli (L., 70').
Espulsioni:
Recuperi: Primo Tempo 1'; Secondo Tempo 3'.

Martino Cardani

, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram