Le PAGELLE di Paolo Cericola | Midtjylland - Lazio 5-1: Milinkovic unica sufficienza

Pubblicato 
giovedì, 15/09/2022
Di
Paolo Cericola
lazionews-midtjylland-lazio-pagelle
Tempo di lettura: 2 minuti

MIDTJYLLAND LAZIO PAGELLE - Notte fonda per la Lazio. I biancocelesti perdono 5-1 contro il Midtjylland in Danimcarca. Unica sufficienza è quella di Milinkovic, che realizza il gol della bandiera della formazione di Sarri. Di seguito tutti i voti dei capitolini di Paolo Cericola.

LEGGI ANCHE ---> Midtjylland-Lazio: sintesi e tabellino 2^ giornata di Europa League

Midtjylland - Lazio, le pagelle di Paolo Cericola

PROVEDEL 5: Qualche eccesso di confidenza che rischia di essere dannoso. Può poco sulle reti subite, respinge vanamente un rigore.

HYSAJ 4: Il giovane Isaksen lo annichilisce. Altro passo rispetto l’albanese che non lo prende mai. Un incubo.

GILA 3: Vive una serata da cancellare. Sbaglia tutto ed anche di più facendo una sequela di brutte figure. Inguardabile.

ROMAGNOLI 5: Non riesce a limitare i danni ma essere l’unico titolare in difesa non lo aiuta. Graziato sull’entrata ad Isaksen che meriterebbe il rosso.

RADU 5: Ritrova la maglia da titolare in una serata da incubo europeo. Sull’azione del 3 a 0 deve far meglio.

LUIS ALBERTO 5: È fra i pochi che cerca di fare qualcosa nel deserto biancoceleste ma solo nel primo tempo. Poi scompare anche lui.

CATALDI 5: Le maglie larghe del centrocampo biancoceleste condito da un passo compassato finiscono per farlo girare a vuoto. Sbaglia cose facili, errori non da lui come il fallo sul rigore del 3 a 0.

VECINO 5: Il lontano parente del giocatore decisivo di una settimana fa. Travolto dalla corsa danese.

FELIPE ANDERSON 5: Sporadiche accelerazioni che sbattono sul muro danese. Si vede poco.

IMMOBILE 5: Come sempre tanta generosità e corsa ma palloni giocabili pochissimi.

PEDRO 6: Non sta bene e si vede. La caviglia destra non è al meglio. L’unico pericolo del primo tempo è suo.

SARRI 5: Subisce una lezione di umiltà alla stregua della Lazio degli anni passati. Ci mette del suo con un esagerato turnover schierando un solo titolare sulla linea difensiva m la squadra ha la testa altrove. Prestazione figlia delle passate stagioni. Film già visto. Ancora fallita la terza vittoria consecutiva. Chiedessero scusa ai 200 tifosi arrivati fin lì.

MILINKOVIC 6: Ci mette 4 minuti a mettere dentro il goal della speranza con un tiro dal limite. Da la scossa anche se il suo ingresso è tardivo.

MARUSIC 3: Entra per Radu e fa solo danni!

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram