CALCIOMERCATO

Milan, Pioli: “Lazio squadra forte, ci aspetta una partita equilibrata”

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti
- Advertisement -

LAZIO MILAN CONFERENZA STAMPA PIOLI – Lunedì 26 aprile alle 20:45, la Lazio scende in campo contro il Milan. Il match è molto importante per le due squadre. Chi vince, infatti, farebbe un passo significativo verso la qualificazione alla prossima Champions League. Alla vigilia dell’incontro, l’allenatore rossonero Stefano Pioli è intervenuto in conferenza stampa.

Milan, conferenza stampa Pioli: sulla partita con la Lazio

“Queste 32 partite ci hanno detto che siamo stati l’unica squadra capace di tener testa all’Inter e con le nostre ambizioni siamo ancora lì. La nostra non è fortuna, ma solo merito. Gli scontri diretti valgono doppio, è una gara importante anche per la Lazio: se vinci lo scatto in avanti è notevole. La Lazio è una squadra forte che abbiamo già affrontato e battuto, ci aspetta una partita equilibrata, abbiamo le capacità di potercela giocare”.

Sugli infortunati

Ibrahimovic domani non ci sarà, dovrebbe tornare per la partita successiva. MandzukicLeão si giocano un posto da titolare. Romagnoli sta meglio, il lavoro con la squadra gli sta facendo ritrovare la condizione. Se gioca? Vediamo, ieri ha avuto un piccolo problema Tomori“.

Mandzukic titolare

“Ibrahimovic sta meglio ma domani non ci sarà, dovrebbe esserci alla prossima col Benevento. Mandzukic e Leao si giocano il posto al centro dell’attacco. Mario sta meglio e ha le caratteristiche giuste per darci il giusto apporto nell’area avversaria”.

Stagione fallimentare senza Champions

“Non possiamo pensare così, non dobbiamo ragionare in questa direzione. Abbiamo dimostrato di essere forti, ma dobbiamo farlo fino alla fine. Ho sempre sostenuto che sette squadre sarebbero state in lotta per la Champions, le quattro che ci arriveranno saranno soddisfatte, le altre saranno deluse”.

Momento di difficoltà

“Nelle difficoltà tiriamo fuori sempre qualcosa in più, in questa stagione non siamo stati fortunatissimi ma abbiamo superato tanti crash test. Pensavo che dai 75 punti in su si potesse arrivare in Champions, ma è inutile fare tabelle, alcune squadre potrebbero fare dei filotti. In questo momento è bene concentrarsi su ogni singola partita per cercare di ottenere il massimo. Creiamo molte potenziali occasioni da gol, ma nell’ultimo quarto di campo dobbiamo essere più bravi. Fisicamente stiamo bene, gli indicatori della partita col Sassuolo lo dimostrano. Ora non bisogna avere paura. Se la affronti, la paura scappa. Altrimenti ti insegue”.

Modulo di riferimento

“Quando avevamo la palla era un 4-2-2-2, senza palla abbiamo giocato con il 4-4-2 . Prepariamo ogni singola partita per esaltare le nostre qualità e mettere in difficoltà gli avversari, quindi le posizioni in campo cambiano. I nostri giocatori sanno conoscere gli spazi e questo è importante”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI