Lapresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

MORO LAZIO – Raul Moro è sicuramente uno dei ragazzi più promettenti della Primavera biancoceleste. Lo spagnolo, arrivato dalla “cantera” del Barcellona, ha già fatto il suo esordio in Serie A contro la Juventus. La prossima stagione la inizierà nella Lazio dei giovani, ma Simone Inzaghi piano piano lo proverà ad inserire in prima squadra. Il giocatore ha rilasciato delle dichiarazioni a Mundo Deportivo nelle quali rivela anche un’aneddoto su Cristiano Ronaldo. Ecco le sue parole.

L’aneddoto su Ronaldo

“Non mi pento di aver lasciato il Barcellona, dove avrei continuato nelle giovanili. Qui ho già fatto il mio esordio in Serie A. Alla fine della partita contro la Juve ho chiesto la maglia a Ronaldo. Mi ha detto di aspettarlo nel tunnel perché doveva fare una intervista alla tv. Quando è arrivato mi ha stretto la mano dicendomi: “Come stai, piccolo?”.

I suoi sogni

“Sono tenace e mi pongo molti obiettivi. Ho tanti sogni. Mi piacerebbe un giorno tornare in Liga, poi giocare la Champions League, un Europeo, un Mondiale con la mia Nazionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.