MORTE MOROSINI. Cardiologo: "Il cuore non ha mai ripreso a battere"

Pubblicato 
sabato, 14/04/2012
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: < 1 minuto

MORTE MOROSINI. Cardiologo: "Il cuore non ha mai ripreso a battere"

Queste le parole del Dott. Leonardo Paloscia, che per primo allo stadio ha tentato di rianimare il giocatore...

(GETTY IMAGES)

 

PESCARA, 14 Aprile. "Quando sono sceso in campo Morosini era in arresto cardiaco e respiratorio, abbiamo praticato il massaggio cardiaco per un'ora e mezza prima solo manualmente e poi con diversi strumenti, ma non c'è stato nulla da fare. Non si può dire se la causa sia cerebrale o cardiaca, questo può stabilirlo solo una eventuale autopsia", queste le parole del Dott. Leonardo Paloscia, responsabile dell'Unità Coronarica dell'Ospedale di Pescara, che era allo stadio come tifoso e che per primo ha tentato di rianimare il giocatore; che poi ai microfoni di Sky aggiunge: "Le abbiamo provate tutte, abbiamo anche applicato un pacemaker provvisorio, ma non c'è mai stato un accenno di ripresa del battito cardiaco".

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram