LE PAGELLE di Napoli-Lazio – Un punto a testa. La Lazio esce dal ‘San Paolo’ con un buon pareggio in tasca. Un risultato importante per la squadra di Inzaghi, protagonista di una grande prova di maturità. I biancocelesti non si sciolgono dopo il gol di Hamsik e tirano fuori carattere ed orgoglio. Acciuffano il pari poi con Keita, che regala al club di Formello il settimo risultato utile consecutivo. Ecco le pagelle della gara:

Marchetti 6,5 – Puntuale su tutti gli interventi, attento in ogni occasione. Nella ripresa viene impiegato di più, ma si fa trovare sempre pronto. Difficile evitare la rete di Hamsik;

Basta 6,5 – Gioca in un ruolo non propriamente suo. Fatica a trovare gli automatismi giusti, che arrivano con il passare dei minuti. Stilisticamente non perfetto, è quasi sempre efficace;

Wallace 7,5 – Una delle soprese più belle della serata. Non si fa intimorire dagli avversari, non arretra negli uno contro uno. Mertens è più rapido, ma il brasiliano si fa sempre trovare nella posizione corretta;

Radu 6,5  – Gara non facile contro un avversario molto ostico come Callejon. Non vuole lasciare il fianco allo spagnolo ed è sempre puntuale nelle chiusure. Nel primo tempo fa un recupero importantissimo su Mertens, nei secondi 45′ rischia per un fallo in area. Prende anche un giallo;

Felipe Anderson 6,5 -È un esterno offensivo, ma Inzaghi lo sacrifica come quinto di centrocampo. Al ‘San Paolo’, contro il Napoli. Si sacrifica tanto, rincorre sempre Ghoulam che scende sulla sinistra. Tatticamente non è impeccabile, ma ci mette tanta volontà. Prova a farsi vedere in fase offensiva, ma è poco lucido per il tanto lavoro svolto in fase di transizione negativa;

Parolo 7 – Non stupisce più per quanto corre. Prezioso in fase di non possesso, è il primo a buttarsi negli spazi e ad accompagnare l’azione. Nella ripresa Keita non lo serve, sarebbe stato tutto solo davanti a Reina;

Biglia 6,5 – Che partita per l’argentino, tornato oggi titolare dopo l’infortunio accusato lo scorso 25 settembre (contro l’Empoli). La sua presenza, per personalità, carisma e tecnica, è fondamentale. Nei momenti di difficoltà i suoi compagni si affidano a lui ciecamente; Perde una palla sanguinosa nei minuti finali, ma per fortuna non viene sfruttata dagli avversari;

Milinkovic 7 – É diventato un insostituibile. Basta vedere la gara di oggi per capire il perchè. Senza palla marca a uomo prima Diawara e poi Zielinski, in fase di possesso invece aggredisce gli spazi ed aiuta la coppia d’attacco posizionandosi su uno dei centrali del Napoli. Di testa è uno dei migliori in Italia: va anche vicino al gol nei primi 45 giri d’orologio;

Lulic 6 – Esce dal campo stremato, con la maglietta sudata. Come sempre, ma oggi più che mai. Dà l’esempio, è fondamentale nell’aiutare Radu. Sbaglia però molti palloni in fase di costruzione;
Dal 32′ st Patric 6 – Entra in un momento delicato. Fa il suo, non sbaglia niente;

Keita 7 – Non è più il ‘bambino capriccioso’ di prima. Il senegalese è maturato, sta crescendo sotto tutti i punti di vista. Tiene palla, fa salire la squadra ma quando può tenta l’uno contro uno, la sua specialità. Bravissimo ad anticipare il tiro in occasione del gol, trovando Reina impreparato;
Dal 37’st Djordjevic s.v

Immobile 6,5 – Si muove molto, cerca sempre la posizione giusta. Lo si vede partire dal centro, da destra e da sinistra. Si allarga per puntare la porta, scatta in profondità per ricevere i suggerimenti giusti. Marcarlo è davvero complicato. Gli capitano sui piedi due possibili palle gol, ma non è cattivo e non riesce a gonfiare la rete.
Dal 42’st Lombardi s.v

All.: Inzaghi 7,5 – Nella conferenza di ieri ha chiesto alla sua squadra di non avere paura e di attaccare il Napoli. Fa scelte coraggiose, come quella della difesa a tre. La sua squadra però è unita e lo accontenta: la Lazio vista al ‘San Paolo’ non può che rendere orgogiosi i  tifosi, accorsi in massa alla stazione Termini per caricarla alla partenza. Prova di maturità superata. Complimenti mister!

Riccardo Caponetti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

1 commento

  1. Ploenso che questa Lazio non manca quasi niente sopratutto quando ci sono tutti i titolari in campo . Forse manca solo un terzino sinistro che copre meglio la difesa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.