NOTIZIE SS LAZIO- E’ uno dei tanti ‘lazionali’ impegnati in questi giorni in giro per il mondo. Eddy ONAZI sfiderà con le ‘Super Eagles’ nigeriane il Congo prima e il Sudafrica poi nelle qualificazioni alla prossima Coppa d’Africa. La prima sfida andrà in scena proprio questa sera all’ Esuene Stadium di Calabar e il centrocampista biancoceleste ha rilasciato alcune dichiarazioni a ‘Sportsday’ parlando di Lazio. 

Come è iniziata la nuova stagione della Lazio?

“Bene, sia per la squadra che per me. Non dirò di più perché è ancora presto, siamo solo all’inizio della stagione e abbiamo appena iniziato a giocare match di un certo spessore. Una volta che avremo disputato diverse partite, cominceremo a fare dei bilanci e vedremo come vanno le cose. In ogni caso spero che sarà una stagione migliore di quella passata”.

Cosa vorresti dire sulla preparazione della Lazio?

“Devo dire che la squadra si è preparata bene, come qualsiasi altra squadra, disputando una serie di amichevoli durante l’estate. Sono felice di aver giocato alcune partite e di aver anche segnato quattro gol”.

Qual è il gol più bello tra questi?

“Quello siglato nell’ultima partita, ma non mi viene in mente il nome del club. Ricordo, però, che ci hanno dato del filo da torcere”.

Quali obiettivi ha la Lazio in questa stagione?

“Come ho detto prima, la mia preghiera è che la squadra riesca a fare meglio di quanto fatto lo scorso anno. In realtà, spero che questa sia la stagione migliore da quando sono nella Lazio. Darò tutto per la squadra e spero che i miei sforzi e quelli di tutti i compagni riportino in alto la Lazio”.

In estate sei stato spesso al centro di voci di mercato. Si è parlato tanto di un tuo trasferimento in Inghilterra: il Southampton e il Sunderland sono solo due dei club che sembrano interessati a te. Che novità ci sono sul tuo futuro?

“Per ora nessuna novità, il calciomercato è chiuso e io non ci sto minimamente pensando. Forse quando la finestra di mercato si aprirà a gennaio se ne riparlerà, ma adesso non sto pensando a un eventuale trasferimento”.

Che sensazioni provi nel tornare in campo con la Nigeria?

“Sono felice di essere tornato a giocare con le Super Aquile, siamo come una grande famiglia. Dopo il Mondiale, come è normale che sia, ci siamo persi di vista, ognuno milita in club diversi. Adesso siamo di nuovo tutti insieme”.

L’ultima volta che hai giocato per le Super Aquile risale agli ottavi di finale del Mondiale, quando ti sei infortunato contro la Francia...

“Questa è un’altra ragione per cui sono contento di essere tornato in campo con tutti i miei compagni e lo staff tecnico. Fortunatamente la lesione è guarita in fretta. Non ho più dolore e posso tornare a fare ciò che più amo”.

Qual è il tuo pronostico per la partita con il Congo?

“Con la grazia di Dio la vittoria è assicurata. Noi tutti faremo del nostro meglio. Siamo tutti determinati, ma è solo Dio che può coronare i nostri sforzi con la gloria. Credo che ci aiuterà. Per grazia di Dio, noi vinceremo”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.