NOTIZIE LAZIO – Nel corso della conferenza stampa, indetta presso la sala Esedra dell’Hotel Residenza Ripetta, il presidente della Roma, James Pallotta, ritorna sulla stagione appena conclusa non senza menzionare la Lazio. Queste le sue parole riportate da romanews.eu: “Se i giocatori non sono in forma non è colpa loro, è colpa nostra: bisogna migliorare l’allenamento collettivo. La partita contro il Bayern ha avuto grandi ripercussioni psicologiche. Però ho visto una reazione nell’ultimo mese della stagione, Rudi ha fatto un’ottimo lavoro. Contro la Lazio abbiamo disputato una delle partite migliori degli ultimi due anni. Abbiamo subìto il pareggio e poi vinto su rimonta, conquistando la Champions League. Troppo presto per sognare attaccanti dallo stipendio di Dzeko o HiguainNon è un problema”.
Il patron, poi, commenta anche le dichiarazioni che Rudi Garcia rilasciò nel postgara della sfida col Palermo: “D’accordo con la sua idea che la Juve è irraggiungibile? Rudi non voleva dire esattamente quello che ha detto. Non si è espresso bene. Noi abbiamo parlato in seguito, sa che ha sbagliato. Io penso che non ci sia un grosso divario tra noi e la Juventus. Possiamo competere con loro e batterli. La prima parte della scorsa stagione è andata bene. Per lo staff medico ci siamo visti a dicembre con Walter, Rudi e Italo, parlando degli infortuni. Alle 3.00 del mattino, a riunione finita, sono state prese delle decisioni. Dopodiché abbiamo iniziato a cercare figure nuove per migliorare la situazione. Sulla Juve si è semplicemente espresso male. Loro hanno un fatturato maggiore ma contiamo di superarlo con l’inaugurazione dello stadio”. 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.